Il racconto della giovane Sambenedettese Giorgia Amatucci nell’antologia ‘È solo paura’

Condividi questo articolo sui social o stampalo

È stata presentata giovedì 5 dicembre a Più libri più liberi, la fiera della media e piccola editoria in corso di svolgimento a Roma, la raccolta di racconti  È solo paura, al cui interno è contenuto ‘Anche oggi?’, frutto della penna di Giorgia Amatucci, studentessa della classe 5B del Liceo Scientifico Rosetti di San Benedetto del Tronto. La pubblicazione, che ha per sottotitolo ‘Tolleranza, diversità e pluralismo raccontati dai ragazzi’, nasce dal concorso Scriviamoci indetto dal Centro per il libro e la lettura del Mibact, e raccoglie dieci testi selezionati tra i tantissimi arrivati da tutta Italia; il concorso è inoltre legato  alla Fondazione Bellonci, con cui il Liceo Rosetti collabora, attraverso il Club dei Lettori interno, per il Premio Strega Giovani. Giorgia Amatucci ha avuto anche l’occasione di leggere un breve passo dal  proprio racconto durante la diretta di Cactus, la trasmissione di Radio Capital condotta nello studio allestito in Fiera dalle giornaliste Daniela Armenta e Concita De Gregorio, ospite il poeta Franco Arminio.

La presentazione della raccolta è stata anche l’occasione per Giorgia Amatucci ed altri trenta studenti della scuola, membri del Club lettori, di visitare la Fiera nazionale dell’editoria, in corso in fino all’8 dicembre al centro congressi La Nuvola dell’Eur, opera dell’archistar Massimiliano Fuksas, al cui interno sono presenti gli stand delle case editrici e spazi di incontro e dibattito. I ragazzi, accompagnati dalle docenti Adelia Micozzi, referente per le attività del Club lettori, Valentina Vagnoni ed Elena Cardola, hanno avuto modo di seguire vari appuntamenti e di incontrare personaggi del mondo della cultura, dell’editoria, del giornalismo e dello spettacolo, tra cui lo scrittore Erri De Luca, il cantante Max Pezzali, il fumettista Zerocalcare, la giornalista Loredana Lipperini.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *