FOTO Sant’Egidio alla Vibrata, Andrea D’Aprile ammesso agli ordini sacri

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Domenica 1° dicembre, presso la parrocchia San Giuseppe di Paolantonio in Sant’Egidio alla Vibrata, Sua Eccellenza Mons. Carlo Bresciani ha presieduto la celebrazione eucaristica delle ore 18 durante la quale è avvenuta l’Admissio ad Ordines del seminarista Andrea D’Aprile, nipote del parroco di Paolantonio don Marco Di Giosia.

Alla celebrazione erano presenti vari sacerdoti tra cui, oltre allo stesso Don Marco, anche Don Silvio Giampieri, Don Luigino Scarponi, Don Elvezio, Don Tiziano, Don Claudio Marchetti, il diacono Marco Petracci, Padre Aro, il diacono Walter Gandolfi e il diacono Giovanni Scarciglia.

La cerimonia dell’Admissio rappresenta una tappa molto importante: essa si configura non solo come un ulteriore step nella formazione in vista dell’Ordinazione Presbiterale, ma anche come momento ufficiale in cui la Chiesa, ammettendo tra i candidati al sacerdozio alcuni suoi membri, ne riconosce la chiamata rendendo visibile alla comunità la scelta di intraprendere questo cammino.

Ecco le parole di Andrea: “Domenica scorsa sono stato ammesso tra i candidati all’ordine del diaconato e presbiterato: dopo i primi anni di formazione svolti nel seminario di Ancona, mediante questo rito esco un po’ allo scoperto e, sia la Chiesa nei miei confronti che io nei confronti di essa, iniziamo a prendere più seriamente questo primo piccolo ma grande sì. La mia emozione per questo primo passo è stata tanta ma devo ammettere che il Signore mi ha donato molta serenità nell’ultimo periodo. Inoltre i sacerdoti e il Vescovo non mi hanno fatto mancare mai la loro vicinanza con la preghiera e con l’affetto. Il giorno dell’ammissione è coinciso poi con l’inizio dell’Avvento, per cui chiedo davvero al Signore una sincera conversione e una crescente conformazione a Lui. La mia gratitudine va anche alla mia famiglia e alla comunità parrocchiale per aver fatto sì che la giornata si svolgesse nel migliore dei modi”.

Al termine della celebrazione, presso il Centro Anziani adiacente alla chiesa, si è svolto poi un banchetto a cui sono stati invitati tutti i presenti e durante il quale Andrea ha potuto salutare i parenti e gli amici accorsi, il tutto in un clima familiare e festoso.

Non resta che fare gli auguri ad Andrea ed esortarlo a continuare con coraggio il suo cammino, con la promessa che lo accompagneremo con la preghiera.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *