Educazione: Bonetti (min. Famiglia), “bando da 30 milioni per progetti educativi con connessioni tra enti locali e Terzo settore”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

“Investiamo 30 milioni per il 2020 in progetti educativi in tutto il Paese che vedano enti locali e Terzo settore in campo per fare emergere un progetto educativo che nel nostro Paese c’è ma è troppo sconnesso”.

Lo ha annunciato il ministro per la Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, intervenendo sabato all’apertura del nuovo anno del percorso di formazione politica “Connessioni”, guidato dal gesuita p. Francesco Occhetta. La misura è stata progettata in occasione dei 30 anni della Convenzione Onu per l’infanzia e l’adolescenza. La volontà è quella di promuovere progetti e luoghi ad hoc per “l’educazione non formale dei ragazzi”.

“Quando un governo inizia la propria azione ai primi di settembre, con la legge di bilancio che va fatta a metà ottobre, si trova all’improvviso a dover scegliere alcune azioni per disegnare il progetto del Paese – ha aggiunto –. Così abbiamo deciso quale percorso intraprendere con la convinzione che il nostro Paese ha bisogno di investire sulle famiglie”. La misura, che sarà concretizzata attraverso un bando, costituisce un nuovo tassello del “Family act”. “Non eroghiamo solo 30 milioni, ma costruiremo dei percorsi, dei processi, dei dibattiti per moltiplicare l’effetto in modo che il significato diventi esperienza. È così che attiviamo processi generativi”. Con i fondi sarà possibile, inoltre, “costruire progetti e riqualificare luoghi di incontro e di servizio alle famiglie”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *