Novena dell’Immacolata ad Acquaviva Picena

Condividi questo articolo sui social o stampalo

ACQUAVIVA PICENA – Si avvicina l’inizio del tempo di Avvento e come da tradizione, Maria Immacolata ne è la porta regale. È questa la prospettiva liturgica nel quale si inserisce il cammino di preghiera della Novena dell’Immacolata della comunità San Niccolò di Acquaviva Picena.

I nove giorni di preparazione saranno scanditi dalla preghiera del Rosario e dalla celebrazione dell’Eucarestia animata dalle varie zone della parrocchia così come dalle realtà parrocchiali, inoltre diversi cori parrocchiali accompagneranno le varie celebrazioni che verranno guidate da don Roberto Traini, predicatore ufficiale della Novena 2019. Tra i vari appuntamenti, nei due sabati del tempo della Novena, si vivranno due celebrazioni vigiliari: la “Notte della Parola”, sabato 30 novembre, con la lettura continuata durante tutta la notte, dei quattro vangeli, così da riascoltare la proclamazione reale del Verbo che in Maria trova la sua carne, mentre sabato 7 dicembre, sarà celebrato l’Inno Akathistos, antico testo della liturgia orientale, animato dal coro parrocchiale.

La memoria liturgica di san Niccolò di Bari, patrono del Comune di Acquaviva Picena, verrà ricordata nei suoi primi Vespri, la sera del 5 dicembre con la Santa Messa presieduta dal vescovo della diocesi Monsignor Carlo Bresciani.

Sempre nel pomeriggio del 5 dicembre, la festa del Patrono verrà annunciata da un momento gioioso per piccoli e grandi animato da “Frate Mago”, padre Gianfranco Priori, che con le sue abilità di prestigiatore, ha stupito anche papa Francesco. Saranno giorni intensi, giorni dove la “bellezza di Maria”, la Tota Pulchra permetterà di incontrare la bellezza di suo Figlio, nella chiesa.

 

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *