Colombia: la Conferenza episcopale promuove Incontro nazionale di riconciliazione a tre anni dalla firma della pace con le Farc

Condividi questo articolo sui social o stampalo

La Conferenza episcopale colombiana (Cec), attraverso la Commissione nazionale di riconciliazione (Ccn), promuove oggi a Bogotá un “Incontro nazionale di riconciliazione, cultura della pace e della memoria”, a tre anni dalla firma definitiva dell’accordo di pace con le Farc (24 novembre 2016). Saranno presenti leader religiosi e di comunità, etnici e rappresentanti delle vittime.
Sarà anche uno spazio, si legge in una nota della Cec, per “condividere casi emblematici verificatisi nel contesto del conflitto in alcune regioni del Paese, di cui fino ad ora si è detto molto poco. Con queste esperienze, la Chiesa cercherà di contribuire alla visibilità delle comunità e alla conoscenza della verità”.
A introdurre l’incontro saranno mons. Elkin Álvarez Botero, segretario generale della Conferenza episcopale colombiana, l’ambasciatore tedesco Peter Ptassek e padre Darío Echeverri, segretario generale della Commissione nazionale di riconciliazione.
Tra i relatori, spiccano i nomi di padre Francisco de Roux, presidente della Commissione “de la Verdad”, Alejandro Reyes, delegato della Procura generale, Pastor Alape, membro della direzione nazionale del Partito delle forze alternative rivoluzionarie comuni (Farc, la forza politica che è nata sulle ceneri della guerriglia), Socorro Ramírez e padre Camilo Bernal Hadad, membri della Commissione nazionale di conciliazione. Il convegno gode del sostegno delle Ambasciate di Germania e di Norvegia.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *