Per Cossignano una menzione speciale al “Concorso la Fabbrica nel Paesaggio 2019”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nella elegante cornice di Palazzo dei Trinci a Foligno, si è svolta la premiazione del X° concorso Internazionale “La fabbrica nel paesaggio” sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, della Federazione Europea dei Club per l’UNESCO e con l’organizzazione del Club per l’UNESCO di Foligno e Valli del Clitunno.
Partecipano al premio le candidature proposte dai Club per l’UNESCO italiani ritenute più meritevoli per gli interventi attuati volti alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico e ambientale. Le candidature complessivamente pervenute sono state 23 suddivise tra aziende private e pubbliche amministrazioni.
Il Club per l’UNESCO di San Benedetto del Tronto ha presentato quest’anno, di concerto con il Comune di Cossignano, il percorso naturalistico “Le Cese”.
La qualificata Commissione giudicatrice, tra cui spicca la presenza del Prof. Arch. Giovanni Carbonara, ha assegnato una Menzione Speciale al percorso naturalistico “Le Cese” in quanto intervento rappresentativo di “un ottimo sistema comunale di gestione dell’ambiente, valorizzando la bellezza di un Borgo attraverso la creazione di un percorso naturalistico e culturale di alto valore paesaggistico”.
“Le Cese” rappresentano un itinerario di 6,5 km, segnato in mezzo alle “ terre “ della campagna di Cossignano, nel rispetto della natura e con la consapevolezza di preservare l’ambiente alla riscoperta di una natura variegata.
Il percorso, accessibile ad escursionisti di tutte le età, si snoda attraverso lievi dislivelli in un terreno prevalentemente argilloso caratterizzato dai cosiddetti calanchi-vallecole derivanti dall’erosione delle acque superficiali.
Il Sindaco di Cossignano, Giancarlo Vesperini, accompagnato da Laura Cennini presidente del Club per l’UNESCO di San Benedetto del Tronto, ha ritirato l’attestato di Menzione Speciale esprimendo ringraziamenti per il riconoscimento di un progetto nato dall’idea di coinvolgere l’intero territorio sull’importanza di proteggere il paesaggio come bene culturale ed ambientale, rafforzando gli interventi di sensibilizzazione e rispetto dell’ambiente.
Il Sindaco Vesperini ha inoltre annunciato un programma di estensione dei sentieri percorribili con ulteriori punti di sosta che permetteranno di apprezzare maggiormente il paesaggio, la cultura e le tradizioni di un territorio ricco di tesori culturali e paesaggistici.
Le candidature vincitrici della X edizione del premio sono state il Parco del Cormor ad Udine e l’azienda

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *