Sabato la riapertura totale della Chiesa Ss. Annunziata, Don Alfredo “Segno di rinascita”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

DIOCESI – Gioia, commozione e gratitudine. Con queste parole possiamo riassumere le emozioni dei parrocchiani della Chiesa Ss. Annunziata di Porto D’Ascoli che sabato 19 ottobre potranno tornare ad ammirare la parte più antica dell’edificio, chiusa dopo il terremoto del 2016.

Gli effetti di quel terremoto hanno coinvolto un territorio davvero ampio, la cui memoria e le conseguenze sono ancora visibili e da gestire. Dopo un periodo di chiusura nei primi mesi successivi alla scossa, infatti era stata riaperta al culto solo la parte più nuova dell’edificio, ridimensionando però di molto lo spazio. Ora a ben 3 anni dal sisma anche il dipinto della Ss. Annunziata, patrona della parrocchia, torna nella sua collocazione consueta nell’abside della struttura originaria della chiesa, la più antica e la prima parrocchia di Porto d’Ascoli.

Il parroco, don Alfredo Rosati afferma: “Una grande gioia concludere i lavori della Chiesa antica, segno di rinascita della storia che appartiene alla Santissima Annunziata che coincide con il mio ingresso in questa parrocchia. Esprimo la mia gratitudine nei confronti di Don Anselmo che mi ha aiutato a condividere questo momento finale dei lavori. La chiesa antica per molti anni ha fatto quasi d’appoggio alla chiesa nuova, essendo costruita dopo, potremmo dire che si è poggiata sulla parte antica e che l’ha retta per tanti anni. Riaprirla dopo averla consolidata, per me ha un significato anche spirituale: consolidare le nostre radici, rafforzare la memoria storica, ravvivare ciò che in quella Chiesa molte persone hanno vissuto.
Riapriamo la Chiesa, allarghiamo e allunghiamo i confini della Chiesa, come un invito ad allargare i confini della missione della nostra azione pastorale.
Ad intra cerchiamo di non dimenticare la storia della nostra comunità, rafforzandone le radici, e su queste radici innestare tutto il nuovo che Gesù, la Chiesa e il mondo intero si attende dalla comunità cristiana. L’evento, anche se piccolo, rappresenta un risultato importante per l’intera comunità diocesana, in quanto permette di tornare a far conoscere, anche alle altre parrocchie, la chiesa della Santissima Annunziata”.

Il programma della festa di sabato 19 ottobre:
Ore 15:15, ricominciano le varie attività parrocchiali di catechesi con i bambini e i ragazzi, ci sarà un momento di festa e giochi per tutti.
Ore 18.30:  Celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Carlo Bresciani, si riaprirà ufficialmente la parte originaria della chiesa al culto.

La riapertura della chiesa coincide con l’inizio del nuovo anno pastorale parrocchiale. Un momento importante per tutta la comunità non solo parrocchiale, ma anche di tutta la città che torna a fruire di un bene che appartiene all’intera San Benedetto del Tronto: segno di bellezza e della storia cittadina.

 

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *