I giovani della Parrocchia di San Giuseppe si sono connessi con il “Social di Dio”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Il creato è un libro aperto che ci dà un insegnamento prezioso: siamo al mondo per incontrare gli altri, per creare comunione, perché siamo tutti collegati. Il creato è fatto per collegarci con Dio e tra di noi, è il social di Dio. Ma se partiamo dai preconcetti sugli altri, da idee prestabilite, vedremo sempre limiti e barriere.
Se invece incominciamo a incontrare l’altro, con la sua storia, con la sua realtà, scopriremo un fratello col quale abitare la casa comune, abitare il creato che non ha frontiere”. Con lo Spirito delle parole di Papa Francesco sabato 5 ottobre i ragazzi di seconda media della parrocchia San Giuseppe di San Benedetto del Tronto hanno cominciato l’anno catechistico “mettendosi in gioco” e accettando la “sfida” del loro parroco, Padre Valerio Valeri, nello svegliarsi all’alba per condividere insieme le meraviglie del creato.

I giovani, le catechiste e genitori si sono alzati molto presto e, dopo aver raggiunto il molo, hanno cantato e pregato mentre il sole si alzava in cielo, ringraziando il Signore per tutte le meraviglie.
I ragazzi presenti hanno definito l’esperienza “emozionante” e si sono ripromessi di fare altre esperienze come questa.

Una ragazza del gruppo, commentando la mattinata, ha detto: “È stata una bella mattinata, colgo l’occasione per ringraziare i catechisti e padre Valerio che ci hanno fatto vivere un bellissimo momento”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *