Efficientamento energetico degli edifici attraverso i fondi europei, Bora: “Importanti risultati nelle Marche”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

MARCHE – Sono diciotto gli edifici pubblici, sette le scuole, un’università, tre edifici comunali, tre centri con rilevanza sociale, una casa di riposo, un centro per disabili, un osservatorio, un ambulatorio medico che beneficeranno, a breve, di lavori strutturali per l’efficientamento energetico grazie ai fondi europei Por Fesr 2014-2020. “Attraverso questo finanziamento – spiega l’assessora alle Politiche comunitarie, Manuela Bora – per gli assegnatari del contributo ottenuto tramite il bando regionale sarà possibile coprire il 75 per cento degli interventi di efficientamento, fino a un tetto massimo di 500 mila euro”. L’importo totale degli investimenti su questi edifici è di 6,4 milioni di euro, finanziati con 4,2 milioni di euro di contributi. “Gli interventi che saranno effettuati perseguono l’obiettivo di decarbonizzare l’economia marchigiana avviato – ricorda Bora – nel quadro degli impegni europei e internazionali in materia di contrasto ai cambiamenti climatici. Una strategia che si fonda sui tre pilastri: autoconsumo, integrazione, economia circolare e che trova in questi lavori di efficientamento una attuazione concreta”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *