Esercizi di sinodalità della Vicaria Beata Assunta Pallotta

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Di Giuseppe Mariucci,

DIOCESI – La Vicaria della Beata Assunta Pallotta (che comprende i Consigli Parrocchiali di Montedinove, Montelparo, Castignano, Comunanza, Force, Rotella, Montalto delle Marche) della Diocesi di San Benedetto-Ripatransone-Montalto, si è riunita l’8 ottobre a Castignano, presso la Parrocchia di San Pietro Apostolo.
II Vescovo Carlo Bresciani, in presenza dei Parroci dei Comuni suddetti (con numerosissimi rappresentanti dei Consigli Parrocchiali), ha presieduto la riunione per gli esercizi sinodali.
Il presule, dopo un canto/preghiera comune e letture evangeliche, ha presentato il tema della serata: “Gli appuntamenti del Calendario Pastorale 2019-2020 che scandisce i momenti principali della sua vita, alcuni vengono proposti a tutta la comunità diocesana, altri alle diverse categorie di persone. Tutti hanno lo scopo di calare nel concreto della nostra vita la gioia del Vangelo che, come Chiesa, siamo chiamati ad annunciare a tutti”!

Queste alcune sue affermazioni prima di dare la parola a Don Gianni Croci che, con l’ausilio di proiezioni, ha illustrato il libretto “Va’ a Ninive, la grande città”, appositamente preparato per delineare le iniziative, le proposte e i criteri con i quali camminare insieme.
Mentre il Vescovo Carlo si soffermava con i parroci, ha invitato i rappresentanti dei Consigli Parrocchiali a formare tre Gruppi di lavoro.
Questi si riunivano separatamente, aiutati dai “Facilitatori”, per prendere visione del Calendario Pastorale suddetto, ascoltare con attenzione l’incaricato alla lettura del passo “C’era una volta” del primo capitolo del libretto e trarne quindi delle conclusioni.
Al rientro nella sala della riunione ogni gruppo, per voce di un incaricato, ha dato le sue risposte!
Il vescovo Carlo, dopo un ascolto attento e con il suo grande carisma, ha quindi tirato le conclusioni. Pur comprendendo ampiamente le difficoltà, che possono avere soprattutto le Vicarie che accorpano piccole comunità (e in un momento complesso come quello del post-terremoto che assiste ad un continuo spopolamento dei centri abitati) ha spronato ognuno a “privilegiare l’incontro e la fraternità, ad uscire, a stare con, a coinvolgersi e abitare la vita dell’altro, all’accoglienza delle genti che arrivano da altri paesi.”
Mons. Bresciani ha infine concluso la riunione della Vicaria Assunta Pallotta con una preghiera e la benedizione.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *