Al via il restyling del “Dipinto della Pace” di Carlo Gentili

Condividi questo articolo sui social o stampalo

GROTTAMMARE – Scatta l’ora del restyling per il dipinto della pace, il murale di Grottammare dedicato alle vittime delle dittature, in special modo alle figure di Etty Hillesum e Alexander Solzenicyn, che hanno patito sulla propria pelle il dramma del filo spinato elle dittature del ‘900 come nazismo e comunismo.
Realizzato da Carlo Gentili nel 2007, il dipinto mostrava i segni di danneggiamenti (dovuti alla sosta ed ai parcheggi delle macchine) ai quali il pittore intende porre fine. Il tema scelto dal pittore venne elogiato dal Principe del Galles, Carlo d’Inghilterra Ambasciatore Unicef. Una lettera di incoraggiamento giunse anche dalla regina Margareth II, da Vittorio Sgarbi, dal presidente del consiglio di allora, Massimo D’Alema, da Bertinotti presidente della Camera, da mons. Gervasio Gestori vescovo diocesano.

Precisa Gentili: “L’intervento pittorico di restauro tenderà anche a migliorare coloristicamente l’impatto del dipinto rendendolo ancora piu’ piacevole alla vista con segni e colori piu’ sgargianti;
il messaggio rimane quello di smuovere la mentalità di chiusura del filo spinato e della dittatura puntando maggiormente sui concetti di Bellezza, Colore, Libertà, Altruismo, Solidarietà, valorizzando, comunque, le prioritarie riflessioni sulla Pace da parte di Etty Hillesum e Solgenicijn a cui il dipinto era dedicato fin dall’inizio”.
Il lavoro inizierà oggi, sabato 21 settembre.

 

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *