Don Dino Straccia: “Sono molto contento di venire a Colonnella”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Di Carletta Di Blasio

COLONNELLA – “Alla base di ogni rapporto umano deve esserci una conoscenza improntata alla solarità, alla gioia, a quel sapere guardare la vita come dono di Dio. Così è per una comunità: essa è tale se tra le persone che ne fanno parte c’è un rapporto di simpatia (nel significato etimologico del termine di “sentire insieme”) basato su un incontro con Gesù che stravolge il cuore”.
Poche e semplici parole, ma profonde ed essenziali quelle del nuovo parroco di Colonnella, Don Dino Straccia. Questo è il suo stile, anche a detta di chi lo conosce bene e ci racconta che la ricetta per ogni progetto che lui propone presenta sempre gli stessi ingredienti: obbedienza, umiltà e preghiera.

Don Dino Straccia è stato nominato parroco delle Parrocchie “San Benedetto Abate” e “San Giorgio” di Montemonaco nel 2008; poi nel 2011, quando si aggiunge anche la Parrocchia “Santa Caterina d’Alessandria” di Comunanza, viene coadiuvato nelle comunità di Montemonaco da un collaboratore, padre Kumar, a cui va il suo grazie profondo.

Don Straccia afferma: “Mi dispiace molto lasciare queste comunità perchè sono state molto importanti per la mia formazione di uomo e di sacerdote. Io sono originario di San Benedetto del Tronto e, dopo cinque anni come vicario parrocchiale a Martinsicuro, il Signore mi ha messo di fronte a questa sfida, per me molto difficile, perchè si trattava di un contesto diverso, sia per territorio che per abitanti, da quelli in cui precedentemente ero vissuto ed avevo operato. Ho imparato moltissimo da questa gente! Inizialmente un po’ fredda e ruvida, col tempo si è dimostrata generosa, disponibile e molto fiduciosa nei miei confronti: questa fiducia mi ha colpito molto e mi ha dato la forza necessaria per realizzare molti progetti, come la ristrutturazione della Chiesa, dell’oratorio e della casa parrocchiale. Sono quindi profondamente grato a queste comunità per avermi fatto crescere nella fermezza e nella forza”.

Dunque il prossimo giovedì 19 Settembre don Dino approderà nelle parrocchie di “San Cipriano Vescovo” e “San Giovanni Evangelista” di Colonnella.
“Sono molto contento di venire a Colonnella – afferma don Dino – perchè un po’ la conosco: quando ero a Martinsicuro, spesso ho dato una mano al parroco di allora e me la ricordo come un’ottima comunità. La Chiesa inagibile non è un problema, il parroco che cambia non è un problema: infatti quello che rende buona una comunità non è né la Chiesa né la persona che la guida, bensì la fede delle persone che ne fanno parte. Del resto la parrocchia non è un’associazione culturale, bensì un luogo in cui si va per incontrare Dio che spalanca le porte, entra nella nostra vita e la cambia profondamente. Perciò cercherò di far conoscere profondamente la vita di Gesù e di iniziare un cammino di fede che ci aiuti ad essere più uniti e, di conseguenza, persone migliori”.

Oltre al saluto ed ai ringraziamenti fatti domenica, molti fedeli delle comunità di Montemonaco e Comunanza accompagneranno don Dino giovedì prossimo a Colonnella per rinnovare a lui l’affetto e la gratitudine e per fare festa insieme al Vescovo ed ai nuovi parrocchiani.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

1 commento

  • peppino di quirico     17 settembre 2019 alle 16:04     Permalink

    La nostra disponibilità nell’accoglierla è totale. Anche un buon pastore può avere difficoltà ad accudire il suo gregge, ma con l’aiuto del Signore e la perseveranza, tutte potranno essere facilmente superate. Un gran in bocca al lupo e benvenuto nella nostra Comunità. peppino di quirico.

    Rispondi

Rispondi a peppino di quirico Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *