Germania: nota dei vescovi su polemiche cammino sinodale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

La “valutazione” del Pontificio Consiglio per i testi legislativi si basa “su una bozza del regolamento del cammino sinodale del giugno 2019 e non prende in considerazione la versione modificata a luglio e dopo l’incontro del consiglio permanente di agosto, che non contiene più alcuni passaggi a cui la valutazione si riferisce”. È un passaggio della nota a firma di Matthias Kopp, portavoce dei vescovi tedeschi, in merito alla polemica scoppiata in Germania relativamente a una lettera che il card. Reinhard Marx ha ricevuto il 4 settembre dal Vaticano in cui si sollevano diverse obiezioni allo Statuto predisposto in Germania per guidare il cammino sinodale che la Chiesa tedesca si accinge a cominciare. La lettera della Congregazione per i vescovi accompagna una missiva del Pontificio Consiglio per i testi legislativi in cui si elencano e spiegano le “molte domande aperte” che “la bozza dello statuto lascia”. “Al riguardo, il card. Marx ha già contattato il prefetto della Congregazione per i vescovi” (che si è fatta mediatrice della lettera), riferisce Kopp, e “la prossima settimana sarà a Roma per chiarire le incomprensioni”. L’assemblea plenaria che si svolgerà a Fulda dal 23 al 26 settembre, precisa ancora Kopp, “si occuperà dei documenti”. Oggi intanto, sempre a Fulda, si è aperto un incontro tra dieci rappresentanti del Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK) e dieci vescovi, per portare avanti il lavoro di preparazione al sinodo. “Per motivi di trasparenza” le lettere giunte da Roma oggi sono state pubblicate sul sito della Conferenza episcopale tedesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *