Don Ulderico Ceroni: “Il mio grazie a Colonnella per avermi restituito la gioia del servizio”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Carletta Di Blasio

COLONNELLA – “Ringrazio tanto il Signore per la bellissima esperienza di amicizia che ho vissuto con tante persone qui a Colonnella”. Così don Ulderico Ceroni inizia il suo saluto alle comunità di San Cipriano Vescovo e San Giovanni Evangelista  di cui è stato amministratore da Gennaio 2018.

“Per me questo incarico a Colonnella è stato molto importante perchè mi ha permesso di uscire fuori da quasi dieci anni di isolamento pastorale. I mesi trascorsi nella comunità colonnellese mi hanno restituito il senso della famiglia e la mia identità di prete: mi hanno fatto riassaporare il senso vero del mio ministero, che non è devozionale, ma pastorale, in mezzo alla gente e con la gente.
E pensare che all’inizio avevo un po’ di timore a tornare in una parrocchia abruzzese per via di esperienze pregresse che mi avevano lasciato l’amaro in bocca; ma, dopo solo pochi mesi, mi sono reso conto di aver trovato un ambiente sereno, caldo ed affettuoso. Per questo motivo Colonnella troverà sempre un posto speciale nelle mie preghiere: per avermi fatto sentire accolto, per avermi restituito la gioia della missione pastorale e per avermi donato il coraggio necessario per accettare questo nuovo ed importante incarico assegnatomi dal Vescovo”.

Il 22 Settembre don Ulderico Ceroni farà il suo ingresso nella parrocchia di San Pio X di San Benedetto del Tronto.

“Entrerò nella nuova parrocchia con il cuore sulle mani: ho infatti un po’ di timore, ma sono anche sereno, perchè so che il mio predecessore, Don Vincenzo Catani, ha fatto un ottimo lavoro ed ha lasciato quindi un terreno molto fertile. Il mio compito sarà quello di sempre: cercherò di tradurre il Vangelo per il nostro  tempo, così come sta facendo Papa Francesco e come vuole il nostro Vescovo Carlo, contribuendo a creare una Chiesa aperta, sinodale, in cui la progettazione comune e l’interscambio saranno alla base di ogni comunità”.

A Colonnella il prossimo 19 Settembre subentrerà don Dino Straccia a cui don Ulderico rivolge un pensiero speciale: “Il mio personale augurio al nuovo parroco è di vivere la mia stessa esperienza di accoglienza, di amore e di affetto da parte della gente. Tanti sono i momenti forti e carichi di emozione che porterò sempre nel cuore: il soggiorno in paese delle spoglie di San Gabriele dell’Addolorata, le feste in onore alla Madonna del Suffragio, i Sacramenti celebrati e la catechesi per gli adulti a cui ho dato particolare rilievo. Di certo a Colonnella c’è ancora tanta strada da fare: infatti, sebbene ci siano tante belle realtà, manca ancora una pastorale organica, manca il senso di appartenenza ad una comunità cristiana unica, manca un progetto specifico rivolto ai giovani e manca anche una partecipazione attiva delle famiglie giovani alla vita parrocchiale. Tuttavia, ciò nonostante, quei momenti che ho ricordato mi hanno fatto sentire l’amore di una comunità per il proprio prete. E sono sicuro che i Colonnellesi seguiranno anche il nuovo pastore e gli vorranno bene, perchè ho lavorato per fare in modo che i fedeli non si attaccassero alla mia persona, ma a Gesù. Ho donato me stesso, ma, così facendo, ho donato Dio”.

L’appuntamento con tutti i fedeli colonnellesi è per sabato 14 Settembre per salutare don Ulderico con una Messa solenne ed un momento di festa condiviso. Seguirà servizio su Ancora on Line.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

1 commento

  • peppino di quirico     11 settembre 2019 alle 14:58     Permalink

    Grazie a te, ti sei fatto voler bene, qualche incomprensioni ci sono sempre anche nelle piccole migliori famiglie. Un gran in bocca al lupo ti attende un lavoro Pastorale sicuramente molto più impegnativo. Non sarò nel tuo caso, ma non pochi Sacerdoti lo fanno, quello di stravolgere il lavoro fatto dai predecessori. modificare, migliorare, ma mai annullare.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *