Don Francesco Ciabattoni: “Come parrocchia siamo sensibili al tema dell’impatto ambientale della plastica”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO Il parroco Don Francesco: “Dopo 50 anni la chiesa è ancora viva e attraverso questa vivacità abbiamo voluto una festa grande, patrocinata dall’amministrazione comunale, che coinvolgesse tutte le famiglie di Ragnola, estendendo l’invito a partecipare a tutta la città. Un sentito ringraziamento va ai tantissimi sponsor che hanno permesso questo evento e a sostegno della realizzazione del restauro della Chiesa. Sarei contento che tante persone venissero a festeggiare con noi il 50mo anni di consacrazione della nostra chiesa.”

Il Programma civile:
Venerdì 6 settembre, dopo la messa delle 18:30, piazza Sacra Famiglia sarà animata dai giochi della tradizioni, gara a mini squadre genitori e figli, in collaborazione con Tony-v and Friends dalle 20:00. Attraverso giochi popolari, le famiglie saranno coinvolte in prove divertenti, esilaranti e di affiatamento. Alla famiglia vincitrice un premio offerto da Flow Live Rock. Dalle ore 19:00 saranno aperti gli stand gastronomici. Il menù (pasta all’amatriciana e alla campagnola, panino con salsiccia, arrosticini, olive all’ascolana con birra alla spina e artigianale) risveglierà i tradizionali sapori.
Sabato 7 settembre il clou della festa. Alle ore 18:00 la celebrazione eucaristica solenne presieduta dal Vescovo diocesano Carlo Bresciani. Alle 20 apriranno gli stand gastronomici e l’intrattenimento sarà affidato alle scuole di ballo Cesar Dance Studio e asd Palma d’Oro. Seguirà lo spettacolo di Cabaret dell’artista abruzzese Angelo Carestia. Saranno inoltre premiati i vincitori della gara di torte amatoriale: ai primi tre classificati un cesto di prodotti alimentari Sabelli, un buono pizza da Rebel pub ed una mortadella Veroni. Immancabile il taglio della grande torta del cinquantesimo, realizzata dalla pasticceria Romani. I festeggiamenti si chiuderanno con l’estrazione dei premi della lotteria ed i fuochi d’artificio. Il punto di forza della festa è il grande tendone: in caso di condizioni meteo avverse, si potrà proseguire ugualmente.

La festa si colora di verde poiché aderisce alla campagna “plastic free” per ridurre l’uso della plastica usa e getta e di oggetti mono uso.

Don Francesco Ciabattoni: “Ci poniamo anche la missione di tutela dell’ambiente; come parrocchia siamo sensibili al tema dell’impatto ambientale della plastica e, in generale, della riduzione dei rifiuti negli spazi pubblici. Tutto ciò che utilizzeremo durante la festa è compostabile o comunque differenziato. Essere plastic free non è semplice, ciascuno di noi può dare il proprio contributo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *