Sant’Egidio alla Vibrata si prepara a vivere la festa patronale e la Giornata Mondiale per la Salvaguardia del Creato

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – La comunità cristiana di Sant’Egidio sta vivendo in questi giorni la festa patronale e si appresta a celebrare la Giornata Mondiale per la Salvaguardia del Creato che si terrà domenica primo settembre.

Oggi 30 agosto alle ore 18.00 verrà recitato il Santo Rosario, mentre alle 18.30 sarà celebrata la Santa Messa animata dalle comunità delle Grazie e di Ponte. Alle ore 21.15 presso la chiesa Sacro Cuore si terrà il concerto d’organo con l’organista Gianluigi Spaziani e col baritono Franco Di Girolamo (ingresso con offerta libera)

Domenica primo settembre le Sante Messe saranno celebrate alle ore 8.30 3 alle 11.15. Alle ore 18.00 presiederà l’Eucaristia il Vescovo Carlo Bresciani e concelebreranno i sacerdoti che operano nel Comune di Sant’Egidio. Alle 19.15 avrà inizio la processione che interesserà le seguenti vie: Corso Matteotti, via Alighieri, Corso Adriatico, via Cavour, Via Vittorio Veneto e Piazza Umberto I.

Iniziato ieri, si protrarrà per le giornate di oggi e di domani il IV Palio di Sant’Egidio (dalle ore 15.00 alle 19.00) che è aperto a bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni. Coloro che intendono partecipare devono portare un cappellino e 5 euro per l’assicurazione. Per informazioni ci si può rivolgere a Don Luigino (3202657458) oppure a Luca (3896122189).

Il parroco don Luigino Scarponi invita tutti alla festa con queste parole:”Siamo contenti di poter festeggiare col nostro vescovo Sant’Egidio e contemporaneamente la Giornata Mondiale per la Salvaguardia del Creato visto che la vita del nostro partrono è in un certo modo collegato al tema della natura. Infatti la Legenda Aurea narra che Egidio, originario della Grecia, si trovò in Francia in un luogo nel quale gli era di compagnia solo una cerva che gli offriva il suo latte. Sono molti i paesi che hanno Sant’Egidio abate come patrono, soprattutto legati al mondo rurale. La festa prevede momenti religiosi e momenti di aggregazione e di festa, specialmente per i più giovani per i quali abbiamo preparato il IV Palio di Sant’Egidio”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *