San Benedetto, giovedì 1 agosto la “Cena in bianco”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Caritas Parrocchiale di San Benedetto Martire e l’Associazione Anteas proseguono, anche nella stagione estiva, il loro progetto di aiuto ai più deboli.
Per sostenere i nostri progetti, siete invitati Giovedì 1° Agosto, in Piazza Dante (Paese Alto), alla “Cena in bianco”
Questa cena, molto particolare, vedrà il coinvolgimento di tutti i partecipanti, vestiti in bianco, nella preparazione e nello svolgimento della serata (vedi regolamento).ù
La Caritas Parrocchiale invita a vivere questo momento conviviale con gioia e generosità.
Il contributo richiesto, per la partecipazione, di 5€, andrà alla caritas Parrocchiale.
L’evento è stato possibile grazie alla preziosa collaborazione del Comitato di Quartiere Paese Alto e l’Associazione Culturale Amici del Paese Alto.
Link parrocchia: clicca qui
Link cena in bianco: clicca qui

 

REGOLAMENTO:
Cena sotto le stelle…principe della serata il bianco, il più neutro e il più fotografico dei colori.
La “Cena in bianco al Paese Alto” è un’occasione per vivere questo angolo della città in maniera insolita. Giovedì 1 agosto alle ore 20:30 piazza Dante si trasformerà in una “sala da pranzo” a cielo aperto sotto un tetto di stelle e si “vestirà” eccezionalmente di bianco per una sera. Sarà una cena all’insegna della condivisione, della convivialità e del rispetto per l’ambiente.

Per partecipare ogni commensale dovrà vestire di bianco, portare il cibo da casa (chi vorrà, potrà prenotare l’asporto presso i ristoranti convenzionati del Paese Alto) e tutto l’occorrente per allestire la propria mise en place, secondo il proprio gusto e creatività ma sempre e rigorosamente di bianco.

Al termine della serata, entro e non oltre la mezzanotte, ognuno raccoglierà in un sacco la propria spazzatura e la porterà via, lasciando il luogo pulito.
L’evento non ha scopo di lucro. Si richiede a ogni partecipante il contributo minimo di € 5,00. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Caritas parrocchiale di San Benedetto Martire.

Nel dettaglio…
Parcheggio: consigliamo di lasciare l’auto al parcheggio comunale della scuola Marchegiani (a pagamento), a pochi metri dalla piazza, o al parcheggio gratuito del cimitero comunale.
Dress code: bianco, bianchissimo (no beige, no avorio) per allestire la tavola e per l’abbigliamento (accessori inclusi). Per le signore: corto o lungo, come volete. Per i signori: camicia, polo, pantaloni lunghi (è sera!). Anche le scarpe saranno bianche, non avete scuse… esistono un’infinità di scarpe bianche anche per gli uomini! Espadrillas, infradito, scarpe da ginnastica… Gentilmente no magliette con marchi o scritte, no a forme di pubblicità addosso e in tavola.
Incontro e inizio/fine della Cena: ritrovo in piazza Dante dalle ore 18:30. Al vostro arrivo sarete accompagnati al vostro tavolo, già predisposto con coperture bianche (comprese le sedie). Potrete così iniziare ad allestire la tavola e dare vita tutti insieme a una incantevole serata, vestendo di bianco il luogo che ci ospiterà, tutti seduti e uniti a tanti sconosciuti nel rispetto della condivisione e della convivialità…
L’inizio della Cena è previsto per le ore 20:30 con i ringraziamenti e il brindisi da parte degli organizzatori. Dopo tale orario non sarà consentito l’allestimento dei tavoli. Si chiede massima puntualità.
Lasceremo lo spazio che ci ha ospitati entro e non oltre la mezzanotte, pulito e in ordine come lo avremo trovato! A cena finita tutti i partecipanti cortesemente sono pregati di sparecchiare le tavole senza lasciare alcuna traccia nè rifiuto.
Sarà importante portare alcuni sacchi della pattumiera per sé e per i vicini, dovessero quest’ultimi esserne sprovvisti. Ognuno dovrà raccogliere la propria spazzatura e depositarla negli spazi appositi che verranno individuati, nel rispetto della “regola” che ci siamo dati delle 5 grandi “E”: etica, estetica, eleganza, ecologia, educazione.

Allestimento tavola: tovaglia e tovaglioli in tessuto, posate in metallo, piatti e vassoi in ceramica, bicchieri e bottiglie di vetro, candele, candelieri, fiori e centrotavola, segnaposti, menù.
Sbizzarritevi nella decorazione MA sempre mantenendo una tavola sobria di tradizione italiana, semplice e carina.
Non possono essere utilizzati piatti/bicchieri di plastica, tovaglie e tovaglioli di carta, lattine.

Cibo e bevande: ognuno potrà preparare il proprio menù (anche tutto bianco, ma non è obbligatorio) oppure ordinarlo e ritirarlo presso i ristoranti convenzionati del Paese Alto.
A breve i nomi.
Si potrà pasteggiare con acqua, vino e bollicine purchè in bottiglie di vetro. No ai superalcolici.

Toilette: verranno posizionati dei bagni mobili che dovremo utilizzare come se fossero nostri.
Responsabilità: ognuno è responsabile della propria partecipazione, delle proprie suppellettili, della propria tavola, dei bambini ospiti e di tutte le proprie cose, del proprio parcheggio e della propria auto.
Da non dimenticare: cavatappi, accendini, coltelli per affettare il pane, sale, olio e pepe, sacchi per la pattumiera, ghiaccio, antizanzare (purtroppo le uniche invitate non gradite).

Vietato: non possono essere utilizzati piatti/bicchieri di plastica, tovaglie e tovaglioli di carta, lattine. Non sono ammessi superalcolici.
Sul luogo dell’evento non sarà possibile cucinare/riscaldare alcun alimento.
Non buttare a terra cicche di sigarette o gomme da masticare.
No a lanterne cinesi e a coriandoli.
Non sarà possibile fumare a tavola: verranno allestiti dei punti appositi lontani dalla piazza.

Sì alle le bolle di sapone e alle stelline di Capodanno che creano un’atmosfera magica e non sporcano! I palloncini, ovviamente bianchi, se volano via si trasformano in rifiuti ad alto impatto ambientale: se li portate, abbiate cura di riportarli a casa con voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *