Lettera aperta di Don Federico Pompei ai parrocchiani di Grottammare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Pubblichiamo la lettera di Don Federico Pompei ai suoi nuovi parrocchiani di Grottammare.

Sono Don Federico, il vostro nuovo parroco, scelto dal Vescovo per le parrocchie di San Pio V e San Giovanni Battista di Grottammare.
Dal 1975 al 1991 sono stato nella Parrocchia S.Maria della Marina, oggi Basilica Cattedrale di San Benedetto del Tronto, come vice parroco;
dal 1991 al 2009 sono stato inviato nella Parrocchia Regina Pacis di Centobuchi come 1°parroco;
dal 2009 al 2019 a Villa Rosa di Martinsicuro come parroco.
Il 22 giugno il Vescovo Carlo, dopo aver chiesto la mia disponibilità, mi ha nominato vostro parroco.
Lascio la Parrocchia di Villa Rosa, contento come ho scritto ai villarosani, di aver donato 10 anni della mia vita e di aver maturato nella fede e nella umanità. Li porto nel cuore come quelli della Marina e della Regina Pacis.
E PER VOI?
C’è ancora nel mio cuore spazio per accogliervi ed amarvi. In questi giorni sono venuto nelle vostre parrocchie per parlare con Don Giorgio e con Don Roberto.
Siete due splendide comunità ricche di storia, di cultura, di arte e di fede. Tradizione e Modernità: una bella accoppiata che insieme possono stare e crescere per il bene di tutti.
Vorrei essere:
un nonno buono per i bambini e i fanciulli
uno zio accogliente per i ragazzi e i giovani
un padre autorevole per i genitori
un fratello per le persone anziane
A questa età(69 anni) vorrei darvi il meglio dei 45 anni di sacerdote.
Come ho potuto constatare, avete quattro bellissime chiese: San Pio V, Sant’Agostino, S.Giovanni Battista, Santa Lucia e ci sono locali di ministero pastorale ampi e più sufficienti per le attività pastorali.
Inoltre nelle vostre parrocchie operano :l’Azione Cattolica Ragazzi, gli Scout, le Comunità Neocatecumenali, il Consiglio Pastorale Parrocchiale, i due Consigli per gli affari economici, i lettori, gli animatori liturgici, i ministri straordinari della Comunione, i catechisti, il gruppo di preghiera di Padre Pio, il gruppo di preghiera di Medjugorije, Comunione Liberazione, le Confraternite, la Caritas Parrocchiale, il Rinnovamento nello Spirito Santo, l’ Adorazione Eucaristica Perpetua,la Corale S.Giovanni Battista….

Tutto questo è stato possibile grazie ai parroci predecessori: Don Giovanni e Don Giorgio e ai vice parroci: Don Andrea, Don Guido e Don Roberto.

Con settembre sarò con voi cristiano e per voi parroco.

Condividerà la responsabilità delle due Parrocchie Don Roberto e ci sarà di aiuto per un periodo di tempo anche Don Benvenuto. Don Giorgio risiederà nella canonica della chiesa di Sant’Agostino e sarà l’Assistente dell’Adorazione Perpetua Eucaristica, dei Tipi Loschi e di Comunione Liberazione.
Ci sono quindi tutte le condizioni per far crescere quantitativamente e qualitativamente le due comunità parrocchiali.

INSIEME, rispettando il carisma di ognuno, CONTINUIAMO E MIGLIORIAMO LA NOSTRA FEDE IN GESU’ CRISTO
partecipando la liturgia,
curando la formazione
vivendo a 360° la carità,
vivendo coerentemente.
Termino, con l’impegno di venire nelle vostre abitazioni per farmi conoscere e per conoscervi; per annunciare la bella notizia che Gesù è VIA,VERITA’ e VITA.
Un abbraccio..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *