Don Federico Pompei: “Grazie Villa Rosa”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – Pubblichiamo la lettera di Don Federico Pompei alla comunità di Villa Rosa.
Leggi l’articolo Grottammare, Don Federico Pompei è il nuovo parroco di San Pio V e di San Giovanni Battista

Carissimi e carissime,
sono stato mandato dal Vescovo Gervasio Gestori a Villa Rosa come parroco il 1 settembre 2009 e la nomina a parroco era ad novennium. Sinceramente pensavo di concludere la mia missione di parroco a Villa Rosa.
Dal 1 settembre 2009 fino ad oggi ho cercato con l’aiuto di Dio e con la vostra collaborazione, di essere cristiano con voi e parroco per voi. Ho avuto il tempo di conoscere e relazionare con tutti i membri della famiglia: bimbi, fanciulli, ragazzi, giovanisssimi, giovani, adulti e anziani.
Grazie al Consiglio Pastorale Parrocchiale e Consiglio Affari economici: puntualmente sono state proposte iniziative ed attività liturgiche, catechetiche, caritative,culturali, sociali e ricreative.
Grazie ai lettori e animatori liturgici, i due cori parrocchiali e i ministri della comunione: le celebrazioni liturgiche si sono svolte con dignità, ordine e con partecipazione e i malati sono stati assistiti bene e regolarmente.
Grazie al gruppo della Caritas Parrocchiale: le persone e famiglie bisognose hanno trovato un luogo di accoglienza, di ascolto ed anche una risposta concreta alle loro difficoltà
Grazie ai catechisti e animatori: i fanciulli delle elementari, i ragazzi delle medie, i giovanissimi sono stati aiutati nella educazione della fede e nella formazione. Ad ogni estate per ben 10 anni alcuni giovanisssimi , giovani e qualche adulto hanno dato tempo, disponibilità ed energie per l’Oratorio e i Campi Scuola.
Grazie ai genitori : hanno accompagnato i figli nei sacramenti del Battesimo, 1 confessione, 1 comunione e cresima, mensilmente hanno avuto occasione di riflettere sulla Parola di Dio, sulla lettera del Vescovo ed hanno potuto confrontarsi sulle tematiche educative e formative.
Grazie al gruppo dei giovani: la “saletta”è stata meta di tanti giovani che si sono incontrati per conoscersi, fare amicizia, riflettere sulla fede e realizzare iniziative quali (veglia di preghiera, tombolata, campi scuola,giornate mondiali dei giovani,incontri diocesani )
Grazie ad alcune coppie si sono costituiti due gruppi di formazione alla spiritualità coniugale(END) e alla riflessione e formazione liturgica ( Gruppo Tenda del Magnificat)
Grazie ad alcuni laici : tante belle opere sono state concretizzate( la rappresentazione della Natività di Gesù, Vigiliando, la rievocazione storica della Passione di Gesù, la processione del Mare, la fiaccolata dell’ultimo sabato del mese di agosto, la festa di Santa Maria Bambina, il pellegrinaggio a fine maggio presso l’edicola della Madonna dei Franchi….
Grazie alla Diocesi, ai credenti e praticanti villarosani e ai turisti(i nostri parrocchiani estivi): ho potuto far fronte al grande debito ereditato, al completamento del complesso parrocchiale (piastrellazione del porticato, marciapiedi attorno alla chiesa, oratorio S.Gabriele, Centro Caritas Parrocchiale, riscaldamento e rivestimento della sala Buon Pastore; acquisto di ben 500 sedie, sala don Salvatore) e all’abbellimento ulteriore della Chiesa con ben 4 opere pittoriche su San Gabriele dello scultore e pittore ripano Giuliano Pulcini.
Il Vescovo Carlo mi ha chiesto la disponibilità per le Parrocchie di San Pio V e San Giovanni Battista di Grottammare, ho detto SI perché ogni sacerdote nel giorno dell’ordinazione promette ubbidienza al Vescovo. Ubbidire vuol dire fare la volontà di Dio e chi fa la volontà di Dio poi riceve molto di più di quanto dona.
L’esperienza della Parrocchia S.Maria della Marina (17 anni come vice parroco), della Regina Pacis (come 1°parroco per 18 anni) e di Villa Rosa (10 anni) mi hanno fatto comprendere che chi si fida di Dio riceve “cento volte tanto quaggiù” e poi “la vita eterna”.

Grazie a tutti

Vado via contento di aver donato a voi 10 anni della mia vita e di aver maturato con voi nella fede e nella umanità.
Vi porto tutti nel cuore e continuerò a pregare anche per voi perché possiate crescere come comunità “ in sapienza e grazia davanti a Dio e agli uomini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *