Papa Francesco: udienza, “non è lecito distruggere la vita”, “difenderla e servirla già dal concepimento fino all’età avanzata”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

“Non è lecito distruggere la vita, renderla oggetto di sperimentazioni o di false concezioni”. È il monito del Papa, che salutando i pellegrini polacchi, al termine dell’udienza di ieri, ha ricordato i “Cortei per la vita” che si sono svolti domenica scorsa in Polonia, “portando il messaggio che la vita è sacra perché è dono di Dio”. “Siamo chiamati a difenderla e servirla già concepimento nel grembo materno fino ad età avanzata, quando è segnata dall’infermità e dalla sofferenza”, l’appello, insieme all’esortazione a “pregare affinché sia sempre rispettata la vita umana, testimoniando così i valori evangelici specialmente nell’ambito della famiglia”. Salutando, infine, i fedeli italiani, Francesco si è rivolto tra gli altri ai sacerdoti novelli di Brescia e alla delegazione dei sacerdoti ortodossi russi, presenti in piazza. “Domani ricorre la memoria liturgia di Sant’Antonio di Padova, insigne predicatore e patrono dei poveri e dei sofferenti”, ha ricordato il Papa rivolgendosi ai giovani, agli anziani, agli ammalati e agli sposi novelli: “La sua intercessione vi aiuti a sperimentare il soccorso della misericordia divina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *