L’attenzione dei Vescovi marchigiani per il “Servizio regionale per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

MARCHE – Mercoledì 12 giugno si è tenuto a Loreto l’incontro della Conferenza dei vescovi delle Marche. All’inizio della riunione, il presidente della CEM, l’Arcivescovo di Pesaro Mons. Piero Coccia, ha ricordato con i sentimenti della gratitudine da parte della chiesa marchigiana, il Card. Elio Sgreccia, già Rettore del Pontificio Seminario Regionale di Fano e grande studioso delle questioni legate alla bioetica, recentemente scomparso.

Dopo la riflessione spirituale di Mons. Giancarlo Vecerrica, che ha richiamato esperienze e commenti sul recente pellegrinaggio Macerata – Loreto, si è riflettuto sugli argomenti trattati durante l’Assemblea Generale della CEI dello scorso maggio. Particolare attenzione è stata riservata alla costituzione del Servizio regionale per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili.

É poi proseguito il confronto tra i Vescovi sulla creazione della piattaforma regionale della CEM (www.chiesamarche.it.). Il progetto è stato approvato ad experimentum per un anno e sono stati individuati sia il Direttore editoriale come anche la sede operativa che sarà Loreto. Alle 13 diocesi delle Marche è stata chiesta la più piena collaborazione per la riuscita del progetto.

I Vescovi inoltre sono stati informati sul Pontificio Seminario Regionale di Ancona, sulla situazione dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose delle Marche e sulla questione del terremoto.

I Vescovi hanno poi approvato la Nota pastorale sul capitolo VIII dell’Amoris Letitia – accogliere, accompagnare, discernere e integrare la fragilità, indirizzata ai sacerdoti ed ai fedeli della chiesa marchigiana.

 

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *