Entra nel vivo la Festa di San Filippo Neri, don Gabriele: “Momento importante per la nostra comunità”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sta per vivere il suo culmine la “Festa di San Filippo Neri”. Organizzata presso il territorio parrocchiale, a cavallo tra San Benedetto e Grottammare, l’iniziativa è partita domenica scorsa e termina questa domenica. Con i favori delle previsioni meteo, finalmente positive, ci prepariamo a vivere una bella carrellata di appuntamenti, sia religiosi che laici.

Nella serata di questa sera, venerdì 31 maggio, a conclusione del Mese Mariano, è in programma una fiaccolata con successiva messa all’aperto. Si parte alle ore 21 per un (breve) percorso che congiungerà le piazze S. Filippo Neri e Carducci.  Mentre sabato 1 giugno la festa parte con un pomeriggio dedicato ai più piccoli: dalle 15.30 gonfiabili del Csi e merenda al parco D’Annunzio. Alle 16 aperta la pesca di beneficenza e alle 18.30 stand enogastronomici aperti e a disposizione dei visitatori. Alle 21.30 si terrà il concerto dei Vizi e Virtù, tribute band di Vasco Rossi.

Domenica gran finale: dalle 16 riapre la pesca di beneficenza, alle 17 ci sarà il raduno di auto storiche. Alle 18.30 verranno nuovamente aperti gli stand enogastronomici e alle 21.30 altro concerto musicale: protagonista la cover band dei Queen, The King’s Head. Sul fronte dei riti religiosi: alle ore 19 di domenica, Don Gabriele Paoloni celebrerà una messa con le coppie che, quest’anno, festeggiano anniversari “tondi” dei propri matrimoni: primo, decimo, venticinquesimo, cinquantesimo e sessantesimo. Complessivamente, il parroco ha invitato circa 90 coppie. Dopo la funzione religiosa, seguirà un rinfresco nei locali parrocchiali. Sempre all’interno degli spazi parrocchiali, nell’ambito della Festa di S. Filippo Neri è stata inaugurata una “galleria permanente” con tutte le foto delle Prime Comunioni, dal 1994 ad oggi.

I festeggiamenti per il santo fiorentino sono ormai un classico di questo periodo:  «Già Don Ubaldo aveva ripreso questa ricorrenza, che ho reso stabile dal mio arrivo in parrocchia, nel 1988 – ci racconta Don Gabriele -. Per la nostra Comunità è un momento importante, che generalmente chiude l’anno catechistico e segna l’inizio delle nostre attività estive. Un momento in cui ci si ritrova per scambiarsi esperienze, com’è stato fatto nella bella serata di martedì scorso, quando abbiamo organizzato un incontro sulla Genitorialità, sull’importanza e la bellezza di essere padri e madri, con la testimonianza diretta di una giovane coppia del gruppo Fides Vita».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *