“Bottega di Antonio”, grande successo per “Romeo e Giulietta”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Di G. B.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 25 maggio è stato rappresentato con un grande successo “Romeo e Giulietta – L’Amore oltre ogni confine”, l’ultimo musical prodotto dalla “Bottega di Antonio”, un gruppo di giovani e adulti animatori che operano in seno alla parrocchia di Sant’Antonio di Padova a San Benedetto del Tronto.
Si tratta della prima opera di carattere non espressamente “religioso” con cui il gruppo si confronta, ma il tema che anima il lavoro poggia su profonde radici di carattere spirituale se il capolavoro shakespeariano viene inquadrato sotto una nuova ed originale prospettiva: a Verona, simbolo di un mondo diviso da diffidenza, violenza irriducibile e odio inveterato, che divide due opposte famiglie, sembra preclusa ogni speranza di pacificazione. Neppure l’autorità politica riesce nello scopo, ma nel seno delle stesse famiglie in lotta “germogliano due fiori”, due ragazzi dall’animo puro e trasparente, capaci di opporre sospiri alle grida e tenere carezze al sangue e alle violenze. Saranno capaci di un amore puro, naturalmente osteggiato dalla logica del potere e della sopraffazione; qui il fato cieco e privo di speranza, rappresentato dal tragediografo inglese, si trasforma in provvidenza nella lettura della Bottega di Antonio, e la sorte amara e beffarda, che conduce i due giovani alla morte, assume la portata salvifica del martirio e del sacrificio: l’amore, che lega ormai indissolubilmente le due anime, attraversa la pietra del sepolcro ed effonde la sua potenza su tutte le vittime viventi dell’odio, per le quali si apre finalmente uno spiraglio di luce e di consapevolezza, che annuncia una rigenerazione e apre alla salvezza, dando così senso alle parole della canzone “Ama e cambia il mondo”, che dell’opera costituisce il significativo leitmotiv.

Pace, perdono, accoglienza, tolleranza e ancora amore saranno la preziosa eredità che da questo sacrificio scaturisce, consegnando agli spettatori un messaggio di coraggio e speranza nella lotta sempiterna che a vario titolo e in varia misura mette quotidianamente l’umanità di fronte ai mali del mondo. Un plauso, quindi, sincero e convinto va tributato ai giovani attori, cantanti, ballerini e animatori che con coraggio, bravura e impegno hanno dato questo contributo alla comunità parrocchiale e diocesana, così come un sentito ringraziamento va all’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto, che ha contribuito con la sua vicinanza (era presente l’Assessore alle Politiche Sociali Sig,ra Emanuela Carboni in rappresentanza del Sindaco) e con la concessione del magnifico palcoscenico del Palazzo dei Congressi (Palariviera) alla realizzazione dello spettacolo.

Romeo e Giulietta – L’amore oltre ogni confine”, verrà riproposto al pubblico venerdì 7 giugno alle ore 21.00 presso il Cineteatro “Piceno”, di Ascoli generosamente concesso per l’occasione dalla diocesi.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *