Monteprandone, un incontro per conoscere nuove religioni e sette

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Giancarla Perotti

MONTEPRANDONE – Il momento storico che stiamo vivendo necessita di chiarezza per eliminare equivoci del dato e fatto cristiano. Il GRIS (Gruppo Ricerca Informazione Socio-religiosa) e la Scuola di Formazione Teologica della Diocesi hanno programmato una serie di incontri di sostegno alla formazione dei fedeli cattolici e in particolare dei catechisti, ministri laici, insegnanti di Religione Cattolica, con la finalità di poter rispondere in modo adeguato ed efficace alle domande di chi si riconosce in altre appartenenze religiose o filosofiche le quali sfociano spesso in ambito magico e nell’occultismo. Queste distorcono il vero senso religioso allontanando la persona dalla fede cristiana, ma anche da un corretto uso della ragione.

La formazione affronterà il fenomeno delle Nuove Religiosità e dello spiritualismo con la storia della loro origine e con le loro credenze e le loro concezioni, ma anche alle conseguenze che queste realtà contribuiscono a generare. Il primo incontro si terrà al Santuario della Madonna delle Grazie e di San Giacomo della Marca a Monteprandone il 18 maggio 2019 dalle ore 16.30 alle 19.30 e i relatori saranno: Antonio Barra Diacono e Presidente del GRIS Diocesano e Giancarla Perotti Consigliere Nazionale del GRIS e docente di Storia delle Religioni alla Scuola di Formazione Teologica.

Il tema della giornata di sabato tratterà l’Ufologismo che consiste nella convinzione che esistono esseri extra-terrestri, più perfetti degli esseri umani. Questi culti ufologici sono permeati di messianismo e millenarismo e secondo tale credenza gli esseri umani non sono stati creati da Dio, ma da extra-terrestri. Di conseguenza l’argomento includerà altre tematiche come la gnosi e la creazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *