San Benedetto, “Orto Urbano”, il nuovo progetto della Cooperativa “A piccoli passi”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cooperativa Sociale “A piccoli passi” di  San Benedetto del Tronto, già attiva sul territorio da diversi anni per quanto riguarda la realizzazione di orti scolastici e orti per anziani per il centro sociale Primavera, in collaborazione con l’Associazione Civiltà Contadina, ha da poco attivato la programmazione e realizzazione del primo orto urbano partecipato presso gli orti sociali degli anziani in zona Agraria. Un lavoro di rete tra la Cooperativa, Associazione, Parco Annunziata e Assessorato all’Ambiente e inoltre anche Assessorato Sociale visto anche il collegamento e l’impegno dei primi “cittadini attivi”, ovvero i ragazzi del centro ludico polivalente 0/100 di via Gronchi situato a poca distanza dall’orto stesso. In queste settimane sono iniziati i lavori per realizzare una compostiera con materiale di riciclo e sono inoltre state definite le prime demarcazioni dell’impianto per la realizzazione di un orto consociato e della spirale odorosa.  Una realtà che al nord Italia è ben conosciuta e che ora grazie a questo progetto comincia  a prendere piede anche sul nostro territorio. Un orto urbano è uno spazio verde di proprietà comunale e di dimensione variabile la cui gestione è affidata ai cittadini.
I vantaggi della presenza di un orto urbano in città sono diversi: dalla riscoperta del valore della terra alla collaborazione tra cittadini e agricoltori per produrre frutta e verdura fresca. Ma non è tutto: iniziative simili sono di aiuto alle nuove generazioni in quanto le sensibilizzano rispetto a idee di città più sostenibili e “green” e di coltivazioni bio e a “km 0”. Ad esso possono inoltre essere collegate attività didattiche e progetti di inclusione ed integrazione rivolte ai cittadini da zero a cento anni ed ai soggetti diversamente abili. Questo primo orto urbano sta prendendo vita a Porto d’Ascoli di San Benedetto del Tronto, in zona Agraria all’interno degli orti sociali degli anziani. La gestione è affidata alla Cooperativa “A piccoli passi” in collaborazione con l’Associazione Civiltà Contadina. Tra gli obiettivi ci sono anche: 1. il recupero di semi antichi o di tipologie particolari di orticole, 2. L’attivazione di un circuito di cittadini che ruoti attorno alla realizzazione e custodia dell’orto tutto l’anno. La Cooperativa Sociale “A piccoli passi” invita chiunque fosse interessato ad approfondire il progetto contattando il numero a disposizione: 333/3300742.

Patrizia Neroni

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *