Quaresima: Acs, continua la campagna di solidarietà per le religiose

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Accanto ai poveri, ai bambini, agli anziani, ai malati. In tutto il mondo le religiose compiono la loro preziosa opera, soprattutto nei Paesi laddove la Chiesa è povera, oppressa e perseguitata. Aiuto alla Chiesa che Soffre (Acs) ha deciso di dedicare alle religiose la propria annuale campagna di raccolta fondi quaresimale. La campagna Acs abbina cinque diversi progetti a ciascuna delle cinque settimane di quaresima. Il primo progetto è a sostegno del centro “La Senape” fondato nel 2006 ad Homs, una delle città più colpite dalla guerra in Siria, dalle Suore del Sacro Cuore. Il Centro assiste 90 bambini disabili. Il secondo intervento è in favore delle Suore benedettine di Zhytomyr, in Ucraina. Le religiose contemplative hanno aperto qui il loro convento nel 1988 e la loro presenza è stata sin da subito altamente significativa in un Paese in cui fino a pochi anni prima l’espressione pubblica della fede era impedita dal regime comunista. Gli aiuti ricevuti contribuiranno al sostentamento delle monache ed ai costi di mantenimento del monastero. Acs sosterrà anche le Suore di Gesù Risuscitato che operano nella diocesi di Carora, in Venezuela, dal 2010. “Nella drammatica crisi umanitaria del Paese, a causa della quale la gente non ha più né cibo né medicine, le religiose sono l’unica speranza per ammalati e anziani che, altrimenti, sarebbero abbandonati a loro stessi”. Il quarto progetto è a beneficio delle Suore Carmelitane di San Giuseppe di San Fabian, nelle Filippine. Attualmente vivono in un appartamento, ma le candidate che aspirano a entrare nella loro comunità sono numerose ed è quindi necessaria la costruzione di un convento.

Infine, l’ultimo intervento è a sostegno delle Suore del Sacro Cuore sono attive nei sei campi profughi nella zona di Kosti, a sud della capitale Khartoum, in Sudan. “Le ferite dell’anima di queste migliaia di rifugiati sono profonde, ma le religiose le leniscono cercando di riavvicinarli a Dio attraverso il perdono e la riconciliazione”. La campagna di Acs si avvale anche di diversi video che mostrano le religiose all’opera in Paesi quali Ruanda, Pakistan, Perù e Siria. I video e la campagna sono disponibili all’indirizzo https://acs-italia.org/quaresima-2019/. Nel 2018 ACS ha sostenuto 242 progetti di aiuto in favore di 11.046 suore in tutto il mondo e soprattutto in Africa e in Asia. Numerosi anche i progetti per le suore contemplative, in special modo nell’Europa dell’Est.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *