Provincia, tre associazioni presentano: “Insieme per la nuova didattica musicale”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – L’ Accademia Piceno Aprutina dei Velati in collaborazione con l’associazione no profit Realtà Picene e l’Istituto Musicale G. Spontini organizza il corso di III livello Insieme per la nuova didattica musicale. Il corso è rivolto ai docenti della scuola dell’infanzia, primaria e per tutti gli insegnanti di sostegno delle scuole di ogni ordine e grado e si svolgerà giovedì 11 aprile dalle ore 14:40 presso l’Istituto Musicale G. Spontini in via del Trivio 25 ad Ascoli Piceno (Palazzo adiacente al Teatro Ventidio Basso).

Il corso di Didattica per la coralità infantile si terrà in un unico incontro della durata di cinque ore e sarà tenuto dal M° José Maria Sciutto. Per l’iscrizione al corso, contattare la segreteria dell’Associazione Realtà Picene al numero 348/5910064 oppure tramite e-mail: realtapicene@gmail.com, è possibile utilizzare il Bonus di Autoformazione. (Carta del docente). Un corso questo, che rappresenta un progetto ad alta valenza socio-culturale e comprende concetti semplici e innovativi, laboratori di espressività  musicale. I corsi verranno certificati dall’Accademia Piceno Aprutina dei Velati, ente accreditato ai sensi del Decreto del 24/07/09 e Direttiva 170/ 2016.

L’associazione Realtà Picene intende promuovere la diffusione di progetti ad alta valenza socio-culturale e formativa: “Dedichiamo particolare attenzione alla creazione di percorsi di formazione riguardante il mondo della scuola, che siano da supporto nella metodologia da applicare per trasmettere anche i concetti più complicati in modo innovativo e soprattutto fruibile da tutti. A tal fine, presentiamo alla Vostra attenzione un nuovo corso denominato Insieme per la nuova didattica musicale  rivolto a tutti gli insegnanti della scuola dell’infanzia e della primaria per l’insegnamento della musica ai bambini dai tre ai dieci anni. Si tratta di un corso che vuole superare schemi tradizionali di insegnare musica. Il corso vuole promuovere una maggiore comprensione delle tecniche di insegnamento, di nuovi metodi di didattica, pedagogia e performance. Questo nuovo metodo permette a chiunque, anche senza competenze musicali, di avvicinarsi alla musica attraverso una scrittura semplice e originale. L’obiettivo è di accostarsi alla musica e al ritmo in modo nuovo, utile, piacevole ed anche divertente facendo del corpo e della voce i componenti principali che, coordinati, andranno a sviluppare capacità creative, comunicative ed espressive. Questa nuova esperienza didattica innovativa permetterà anche di unire insieme i bambini di culture ed età diverse per creare un’unica sinergia. Infatti, in diversi ambiti, è stato riconosciuto che una metodologia d’insegnamento della musica che possa essere compresa da tutti, ha la potenzialità di superare le diverse culture, classi sociali, età e altro. Poi, oltre ad essere una disciplina artistica e creativa, la musica ha anche un aspetto terapico nella sua applicazione. Infatti, questa nuova didattica per l’insegnamento della musica e della vocalità, è utilizzabile anche in situazioni di disagio psichico e mentale, perché permette di attivare e coinvolgere persone/bambini in difficoltà, superando ostacoli cognitivi o psicologi.

Terminiamo dicendo che tutto quanto sopra premesso, andrà a dimostrare ancora come la musica, il canto, il movimento hanno infinite possibilità di stimolare e risvegliare  l’espressione creativa dei bambini, con effetti di una sana crescita della propria personalità. Ricordiamo che la musica si può farla solo insieme, rispettandoci reciprocamente ognuno nel proprio ruolo, ma fondamentale nell’insieme.”

Patrizia Neroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *