Il Vescovo Bresciani nominato delegato dalla CEM per il servizio regionale per la protezione dei minori e delle persone vulnerabili

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARCHE – Mercoledì 27 marzo, i vescovi delle Marche si sono incontrati a Loreto e in primo luogo hanno espresso vivo ringraziamento al l’arcivescovo Fabio Dal Cin per la riuscita organizzazione della visita del santo Padre, lunedì 25 marzo, e hanno reiterato la più sincera gratitudine a papa Francesco anche per aver voluto mostrare la sua vicinanza alla nostra regione sorvolando le zone terremotate.

Il presidente della CEM Mons. Piero Coccia, arcivescovo di Pesaro, ha informato poi circa i lavori del consiglio permanente della CEI (14/16 gennaio scorso) che ha trattato tra l’altro gli orientamenti pastorali della Chiesa italiana per i prossimi anni e questioni relative agli Istituti Diocesani per il sostentamento del clero.
Si è riflettuto quindi sul tema dell’Iniziazione Cristiana e in particolare sul ruolo e la figura dei padrini e madrine specialmente per la cresima, ribadendo occorrenza che siano testimoni di vita cristiana tenendo conto tuttavia delle reali situazioni pastorali in cui si trovano molte famiglie. Ha ricordato pure che il tema della prossima assemblea della CEI prevista dal 20 al 23 maggio sarà “modalità e strumenti per una nuova presenza missionaria”.
L’assemblea dei vescovi marchigiani ha prestato particolare attenzione all’istituzione del servizio regionale per la protezione dei minori e delle persone vulnerabili seguendo le indicazioni della Santa Sede. Viene nominato delegato Mons. Carlo Bresciani, vescovo di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto e coordinatrice la dott.ssa Marzia Rogante, dell’Arcidiocesi di Fermo i quali cureranno l’organizzazione concreta di questa nuova struttura che dovrà contare sulla collaborazione di un referente di ogni Diocesi.

I vescovi sono stati informati poi circa una recente riunione tenutasi in regione circa le problematiche connesse con la ricostruzione post-sisma i cui contenuti saranno trasmessi a tutte le diocesi interessate. L’arcivescovo di Urbino, Mons. Giovanni Tani, ha partecipato ai presenti le iniziative in itinere relative alla formazione permanente del clero da condividere a livello delle diocesi e delle metropolie. Su questo tema si è accompagnati da direttive che vengono dalla presidenza della CEI e dal Santo Padre e prosegue la riflessione sul l’azione pastorale e il ruolo dei sacerdoti e del laicato in questa fase storica di grandi mutamenti nella Chiesa e nella società.
Si chiede alla commissione regionale di proseguire il confronto e l’approfondimento su questo argomento.

Dopo aver ascoltato il vescovo di Ascoli Piceno, Mons. Giovanni D’Ercole, che ha presentato il progetto di un sito web della Chiesa delle Marche i vescovi hanno dato il loro consenso all’avvio del progetto di rete, ad experimentum per un anno, che domanda la collaborazione di tutte le diocesi.
A seguire e stato approvato il consuntivo 2018 e rendiconto preventivo 2019 della CEM e il bilancio del Tribunale Ecclesiastico Regionale Piceno.

È stato confermato per un ulteriore quinquennio Rev.do Don Pierluigi Cicarre’, dell’Arcidiocesi di Fermo, nell’incarico di Correttore delle Misericordie operanti nella Regione. La CEM ha dato l’assenso alla nomina del nuovo Presidente della Sezione Marchigiana dell’UNITALSI al Dott. Gracciotti, dall’Arcidiocesi di Ancona-Osimo.
Rev.do Don Dino Cecconi, dall’Arcidiocesi di Ancona-Osimo è stato nominato Assistente Ecclesiastico Regionale del Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani (MASCI).
Giovedì 25 aprile, a Loreto si svolgerà un incontro dei Religiosi della nostra Regione.
Martedì 14 maggio, organizzato dalla Migrantes, si terrà presso l’Istituto dei Padri scalabriniani a Loreto un incontro dei sacerdoti non italiani che svolgono il loro ministero nelle diocesi marchigiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *