Quattro ori e un bronzo: al torneo provinciale l’ISC SUD si conferma scuola d’eccellenza per gli scacchi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche quest’anno, nonostante tante scuole partecipanti provenienti dal territorio provinciale, le squadre preparate dal prof. Fabrizio Urbanelli, che porta avanti il progetto ormai da oltre 15 anni, coadiuvato dall’insegnante Caterina Capriotti, hanno conseguito, come di consueto, eccellenti risultati per la qualificazione al torneo regionale.

Infatti hanno meritato coppa e medaglia d’oro le seguenti squadre: per la primaria la categoria femminile (Gioia Parisciani, Melissa Palestini, Elena Cipolloni, Cristina Bovara, Veronica Balestra, Chiara Costantini), mentre per la secondaria di I grado, per la categoria ragazze (Morena Puglia, Elena Bastiani, Gioia Narcisi, Nicole Romani, Paola Schiavi), per la categoria ragazzi (Davide Bevini, Alessandro Salvi, Diego Marcelli, Alessio Quaglia, Alessandro Botticelli, Riccardo Lambertelli) e per la categoria cadetti (Davide Russo, Leonardo Romani, Alessandro Matricardi, Natan Di Matteo, Liam Stasio).

L’altra squadra dei cadetti (Chiara Luciani, Luigi Strozzieri, Michelangelo Murrone, Manuel Delli Figorilli, Federico Amante, Vincenzo Iorio) ha ottenuto la medaglia di bronzo.

Infine si è qualificata anche la squadra della primaria maschile (Yassine Youssofi, Giuseppe Spaccasassi, Thomas Tanzi, Ettore Costantini, Giovanni Paolo De Michele, Davide Buonamici).

Un ringraziamento sentito ai genitori, in particolare ad Albertina Roscioli, Nazario Salvi e Luciano Bevini per aver permesso l’organizzazione della manifestazione procurando coppe, medaglie e scacchiere, insieme al referente del circolo scacchistico prof. Stefano De Angelis ed al giudice federale Nazzareno Armandi.

Il progetto scacchi è inserito nel Pof dell’Istituto e dalle prime partecipazioni ai tornei scolastici studenteschi le squadre si sono sempre distinte per correttezza e qualità del gioco. Va ricordato che la squadra cadetti dell’anno scorso è arrivata seconda al torneo regionale ed ha quindi partecipato a quello nazionale: un buon viatico, nella speranza di poterci tornare anche quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *