- L'Ancora Online - http://www.ancoraonline.it -

Migranti: morto assiderato tra Italia e Francia

Si chiamava Derman Tamimou, aveva 29 anni ed era del Togo. Sono questi per ora i tratti essenziali di un giovane morto all’ospedale di Briancon dopo essere stato trovato nella notte semisepolto dalla neve in mezzo alla strada nazionale 94 del colle del Monginevro fra Italia e Francia. La Procura di Gap ha aperto un fascicolo per “omicidio involontario”. A scoprire il giovane sarebbe stato un camionista. In questi ultimi giorni sul confine fra Italia e Francia le nevicate sono state particolarmente abbondanti e questo ha reso ancora più pericolosi e difficili i passaggi. Quello del giovane del Togo è il primo decesso registrato quest’anno sul confine italo-francese dell’alta Val Susa; nel 2018 le morti erano state tre. Ma lo stesso confine della Valle di Susa è già noto alle cronache per una serie di attriti che hanno contrapposto Italia e Francia sempre sul tema dei migranti. Qualche mese fa, un’irruzione di una squadra di gendarmi in una stanza protetta, gestita da un’associazione che si occupa di dare assistenza ai migranti alla stazione ferroviaria di Bardonecchia, aveva creato un incidente diplomatico risolto solo dopo qualche settimana e l’intervento delle diplomazie dei due Paesi. Sempre nei mesi scorsi diverse manifestazioni di protesta erano state organizzate per attirare l’attenzione delle istituzioni mentre associazioni di varia natura avevano dato vita ad una rete di assistenza per i migranti intenzionati a passare il confine fra Italia e Francia. Erano state anche organizzate marce dall’Italia verso la Francia, con campeggio notturno sulle montagne.