Sant’Egidio, 840.000 euro per mettere in sicurezza la sede comunale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Ammonta a 840.000 euro il finanziamento per la messa in sicurezza dal rischio sismico della sede comunale Piazza Umberto I di S.Egidio.
Dopo la gara espletata alla Centrale Unica di Committenza Unione dei Comuni Città –Territorio Val Vibrata, è stato affidato l’incarico di progettazione definitiva ed esecutiva.
I lavori riguarderanno interventi di tipo strutturale finalizzati al miglioramento sismico dell’edificio, in base alla normativa tecnica vigente ( D.M. 17/01/2018).
Nello specifico, saranno utilizzati dissipatori isteretici tipo Brad (Buckling Restrained Axial Damper), una tecnica innovativa basata su sistemi di dissipazione di energia che risulta efficace in tutti quei casi in cui, vincoli di tipo architettonico o particolari esigenze della committenza, impongano di intervenire quasi esclusivamente dall’esterno.
Ci si auspica di avere quanto prima il progetto definitivo esecutivo, affinchè si possa espletare nel più breve tempo possibile la gara di aggiudicazione dei lavori. L’importante è che l’edificio, il cui adeguamento non peserà sulle tasche dei cittadini, torni ad essere quello che è sempre stato dalla metà degli anni 60: il punto di riferimento dei santegidiesi.
“L’edificio di Piazza Umberto I- afferma il sindaco Rando Angelini– rappresenta la storia del nostro comune. È sempre stato il cuore pulsante della vita politica santegidiese e pertanto deve tornare ad esserlo. Era importante un restyling strutturale perché se è vero che la storia va preservata, è altrettanto vero che non può essere fatto a scapito della sicurezza.
È importante quindi guardare al passato con lo sguardo proiettato al futuro con tutto ciò che questo comporta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *