Papa Francesco: presenta “click to pray”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

“Internet e social media sono una risorsa del nostro tempo; un’occasione per stare in contatto con gli altri, per condividere valori e progetti, e per esprimere il desiderio di fare comunità”. Lo ha detto il Papa, al termine dell’Angelus di domenica, in cui ha fatto riferimento al Messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, che verrà pubblicato questa settimana. “La rete può aiutarci anche a pregare in comunità, a pregare insieme”, ha assicurato Francesco: “Per questo il padre Fornos è con me: è il direttore internazionale dell’Apostolato della Preghiera”. “Vorrei presentarvi la piattaforma ufficiale della Rete mondiale di preghiera del Papa: Click To Pray”, ha annunciato il Papa ai fedeli: “Qui inserirò le intenzioni e le richieste di preghiera per la missione della Chiesa. Invito soprattutto voi giovani a scaricare l’app Click To Pray, continuando a pregare insieme a me il Rosario per la pace, particolarmente durante la Giornata Mondiale della Gioventù a Panamá”. Il 24 gennaio, infine, si celebra anche la prima Giornata internazionale dell’educazione, istituita dalle Nazioni Unite “per evidenziare e promuovere il ruolo essenziale dell’educazione nello sviluppo umano e sociale”, ha detto Francesco, incoraggiando “lo sforzo dell’Unesco per far crescere nel mondo la pace mediante l’educazione, e auspico che questa sia resa accessibile a tutti e che sia integrale, libera da colonizzazioni ideologiche. Una preghiera e un augurio a tutti gli educatori e le educatrici: buon lavoro!”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *