Parrocchia Cristo Re, sabato l’omaggio a Gioacchino Rossini dall’entroterra Piceno “ferito”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 5 gennaio alle ore 21.00 si terrà presso la Chiesa Cristo Re di Porto di San Benedetto del Tronto, il concerto omaggio a Gioacchino Rossini da parte della Corale “Beata Assunta” di Force e del “Coro Filarmonico Piceno”.
Celebrazioni Rossiniane si sono fatte un po’ ovunque durante questo anno, non solo in Italia ma in tutto il mondo, dove il grande Compositore italiano, e marchigiano, è conosciuto, ammirato e amato.
Sedi ‘elette’ per rendergli omaggio sono state naturalmente le città, grandi e piccole, con i loro ‘teatri storici’, che in altre stagioni acclamarono Rossini e la sua musica. Pesaro in particolare, la sua città natale, che da molti anni, per onorarne la memoria e il talento, promuove importanti iniziative culturali, editoriali ed artistiche.
La ‘febbre’ commemorativa non ha risparmiato le località minori e neppure i piccoli borghi, dove sussista un teatrino, un circolo musicale, una banda o una corale; ma è riuscita a ‘contagiare’ solo in piccola parte quell’ampia fascia di ‘entroterra piceno’ oggi comunemente denominata “cratere”: una sorta di ‘esclusione’ forzata, conseguita agli incalcolabili ‘danni’ riportati da quelle popolazioni e ai pesanti ‘disagi’ che ne sono scaturiti per qualunque genere di attività, non ultime quelle culturali ed artistiche: le sedi sociali divenute inagibili, i luoghi di incontro resi impraticabili, preclusi gli spazi abitualmente destinati alle ‘espressioni’ più spontanee della creatività .
La Corale “Beata Assunta” di Force e l’omologo “Coro Filarmonico Piceno”, l’una da 35 anni attivamente impegnata dentro e fuori il proprio territorio, l’altro da qualche anno ideatore e interprete di concerti-evento riferiti per lo più alla musica ‘lirica’ ottocentesca (“Un coro per l’Italia Unita”, 2011; “L’Europa canta 60 anni di Pace”, 2012; “Tributo a Giuseppe Verdi”, 2013-2014; “I Magnifici 6 all’Opera”, 2015-16), hanno ritenuto dover ‘reagire’ in qualche maniera a tanta ‘desolazione’, applicandosi con forza a un ‘nuovo’ progetto, stimolante quanto ‘ambizioso’, interamente dedicato a Rossini: un’assai originale ed oculata selezione di “Corali d’Opera”, estrapolati da alcuni dei suoi capolavori più celebri (Semiramide, Mosè, La gazza ladra, Il barbiere di Siviglia), quale modestissimo ‘contributo’ da queste ‘martoriate terre’ alle Celebrazioni per il 150° anniversario della morte del Maestro.
Componente essenziale e costitutiva del Coro Filarmonico Piceno, diretto sempre dal M° Aldo Coccetti, in questo singolare “Omaggio a Gioacchino Rossini”, come anche nei concerti delle passate stagioni, sono i bravissimi solisti, un eccellente pianista e un pregevole ensemble orchestrale.

Programma:
Sinfonia (da “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini)
Suoni festevoli “Semiramide” G. ROSSINI Serena i vaghi rai “Semiramide” G. ROSSINI
Ergi omai la fronte “Semiramide” G. ROSSINI
Ah, sconvolta… “Semiramide” G. ROSSINI
Vieni, Arsace “Semiramide” G. ROSSINI
Che giorno fortunato! “La gazza ladra” G. ROSSINI
Marmotte, che fate? “La gazza ladra” G. ROSSINI
E fra i brindisi… “La gazza ladra” G. ROSSINI
Ma qual suono! “La gazza ladra” G. ROSSINI
Ma quel piacer… “La gazza ladra” G. ROSSINI
Ah, dell’empio… “Mosè” G. ROSSINI
La dolce aurora “Mosè” G. ROSSINI
Tutto sorride intorno “Mosè” G. ROSSINI
Dal tuo stellato soglio “Mosè” G. ROSSINI

Direttore Aldo Coccetti
Pianista Giordano Franceschini
Solisti e Ensemble orchestrale del Coro Filarmonico Piceno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *