Monteprandone, via libera al Bilancio di Previsione 2019-2021

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMA – Il Consiglio Comunale di Monteprandone nella seduta del 27 dicembre ha dato il via libera al Bilancio di Previsione 2019-2021. “L’aver approvato il bilancio previsionale entro il 31 dicembre – dichiara l’assessore al Bilancio Emerenziana Cappella – ci permetterà di non andare in esercizio provvisorio consentendo una maggiore libertà di spesa per progetti e servizi. I principali punti di forza del bilancio sono i seguenti.

Nonostante che la manovra di Governo varata da pochi giorni permetta ai Comuni di aumentare Tasi e Imu per far fronte ad eventuali minori trasferimenti da parte dello Stato, approvando il bilancio di previsione comunale prima del bilancio dello Stato, abbiamo deciso di mantenere la pressione fiscale comunale invariata rispetto all’anno precedente. Ciò vuol dire che per tutto il 2019 il Comune di Monteprandone non aumenterà le tasse IMU, TASI e TOSAP.

Non ci sarà neppure incremento del tributo per lo smaltimento dei rifiuti – TARI (1.900.000 euro) rispetto a quanto accaduto l’anno precedente a causa di aumenti dei costi di conferimento in discarica. L’invarianza del tributo è dovuta anche ai maggiori accertamenti effettuati da parte dell’ufficio TARI che ci permettono di applicare un principio di equità fiscale: se tutti i contribuenti pagano, tutti pagano meno.

Abbiamo anche deciso di far versare il tributo in tre rate con scadenza 31 luglio, 30 settembre e 30 novembre e di agevolare i contribuenti inoltrando i bollettini F24 tutti insieme entro la prima scadenza di pagamento.

Per le utenze domestiche e non domestiche che usufruiscono delle riduzioni della tariffa, perché smaltiscono autonomamente i propri rifiuti, è stato prorogato al 31 maggio il termine per la comunicazione all’ufficio TARI.

Altro punto di forza del bilancio è l’aver mantenuto alta l’attenzione verso le fasce più deboli e le fragilità, infatti su 8.577.000 euro di entrate correnti circa 2 milioni vengono destinati al sociale (anziani, giovani, scuola, disoccupati, minori).

Per quanto riguarda le opere pubbliche si stanno portando avanti alcuni grandi progetti già finanziati come il consolidamento del Palazzo Comunale per 1.900.000 euro, la realizzazione del nuovo asilo nido in Contrada San Donato per 3.000.000 euro di fondi INAIL, il progetto Aree Degradate per 1.900.000 euro di fondi della Presidenza del Consiglio del Ministri che interesserà la zona di Centobuchi e il progetto Fondi immobiliari per la riqualificazione di due palazzi del Centro Storico e realizzazione della nuova palestra per la scuola di via Colle Gioioso per 7.500.000 euro. Inoltre siamo in attesa di ricevere altri finanziamenti che ci permetteranno di investire complessivamente 20.000.000 di euro in opere pubbliche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *