Vicaria San Giacomo della Marca, grande Festa in onore di Santa Cecilia patrona della musica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

 

DIOCESI – I cori liturgici della vicaria diocesana di S. Giacomo della Marca hanno omaggiato Santa Cecilia patrona del canto e della musica giovedì 22 novembre durante la celebrazione della Santa Messa presso la chiesa di Cristo Re, presieduta dal vicario foraneo don Gianluca Pelliccioni e concelebrata da don Ulderico Ceroni, direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano con don Alfonso in rappresentanza dei sacerdoti della Vicaria. A seguire, i presenti sono stati allietati da un breve concerto in onore della Santa, un’ occasione solenne per intonare insieme la lode a Dio ed esaltare la bellezza del canto.

Oltre al Santuario di S. Giacomo della Marca e Santa Maria delle Grazie, le parrocchie della Vicaria coinvolte sono quelle di Monteprandone (San Niccolò di Bari), Centobuchi (Regina Pacis, Sacro Cuore), Colonnella (San Cipriano e San Giovanni), Martinsicuro (Sacro Cuore e S. Madre Teresa di Calcutta), Villa Rosa (Santa Maria Bambina e San Gabriele dell’Addolorata) Porto d’Ascoli (Cristo Re, Sacra Famiglia, San Giacomo della Marca, SS.ma Annunziata).

Con queste parole don Gianluca plaude l’iniziativa: “E’ iniziato lo scorso anno questo percorso condiviso per celebrare insieme la festa di S. Cecilia. Io ne sono felicissimo ed vi appoggio totalmente: negli anni a venire non deve diventare un’iniziativa che nasce dal vicario, ma è bene che rimanga spontanea, che non sia esibizione, ma sia sempre testimonianza come ora. Grazie della vostra testimonianza, so che avete fatto tante prove, lo fate ogni volta che ce n’é l’occasione di lodare Dio. Io sono ammirato, anche fiero e vi ringrazio a nome della Chiesa. Grazie perchè non c’è esibizione nel vostro servizio, ma un chiaro segno di unità”.

Presente anche una piccola orchestra, frutto della sinergia tra i musicisti che svolgono il proprio servizio domenicale: all’organo Enrica Assenti e Francesco Sciarroni, ai flauti Rita Pierannunzi e Massimo Amandonico, alla chitarra Domenico Di Quirico, al violino  Alessio Giuliani, al corno Sergio Capoferri. I cori sono stati diretti da Marco Laudi e Francesco Sciarroni, accompagnati dalle voci soliste di Antonio Malavolta e Romina Assenti.

L’ensemble ha eseguito Gloria a te Cristo Gesù di Lecot (Inno del Giubileo del 2000), Ave Maria di Engelhardt, Alto e glorioso Dio di M. Frisina, ed il Canto di Gloria di Nino Rota, oltre ad una partitura esclusivamente strumentale. La scelta dei brani è stata dettata sia dal repertorio diocesano cantato nelle celebrazioni da ciascun coro in ogni chiesa, sia dal repertorio singolare. A fine serata un attestato di partecipazione e ringraziamento è stato rilasciato ad ogni coro. Dopo aver “nutrito lo spirito”, ha fatto seguito un momento conviviale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *