Cupra Marittima, la Corale San Basso compie 30 anni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMA – La Corale San Basso si accinge a festeggiare i suoi primi 30 anni con una serie di eventi nel prossimo week-end.
A partire da oggi, martedì 20 novembre presso la Chiesa di Sant’Egidio sarà possibile visitare la mostra Cantate un canto nuovo curata dal Movimento Fides Vita. Tutti gli altri eventi si terranno presso la Chiesa di San Basso. Venerdì 23 novembre alle ore 21.30 si terrà l’incontro “Chi canta col cuore e con gioia: ama quello che canta, ama coloro con cui canta, ama Colui per il quale canta!”.
Interverrà Don Gianluca Pelliccioni, parroco di San Nicolò in Monteprandone e direttore della scuola di formazione teologica diocesana. Sabato 24 novembre alle ore 21:30 si terrà il concerto Cupra in notte, con la partecipazione della corale San Basso e la direzione artistica di Giuseppe Verdecchia. Domenica 25 novembre alle ore 11:00 la Santa messa sarà animata dalla corale San Basso

Parole di stima e ammirazione sono state espresse da don Armando Moriconi, parroco di San Basso: “Dato il contesto e la mia posizione, queste possono sembrare parole di circostanza. In realtà sono pensieri sinceri e autentici quelli che esprimo per dire la mia profonda gratitudine al Signore per aver incontrato la Corale San Basso e le persone che la compongono e sono grato per averla fra i cori di questa parrocchia. Lo dico per l’amicizia che nel tempo mi ha legato e mi lega a loro, per la competenza e la perizia che esprimono nello svolgere il loro servizio con il canto e con l’animazione delle messe. Sin dall’inizio mi hanno colpito il desiderio e la passione che questa corale ha nell’andare alla radice, al fondamento del servizio che svolge. Infatti da parte dei membri del coro c’è sempre stata la domanda di poter approfondire il significato del proprio tempo speso per rendere la liturgia più bella, anche attraverso ritiri e incontri, al fine di rendere un vero servizio per la gloria di Cristo e per il bene degli uomini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *