VIDEO: Con Luigi Alici al via il 45esimo anno accademico della Scuola di formazione teologica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Con Luigi Alici al via il 45esimo anno accademico della Scuola di formazione teologica a San Benedetto.

Pubblicato da Nicolas Abbrescia su Sabato 10 novembre 2018

DIOCESI – Il docente è stato l’ospite dell’incontro “Dare forma alla vita: il laico cristiano tra fede e storia”. Un rapporto, quello tra fede e storia, non univoco e non sempre ovvio. Le parole dell’Alici si sono concentrate sulla costituzione Gaudium et Spes,  promulgata da San Paolo VI e su tre sfide da affrontare: la prima relativa al riduzionismo metodologico, la seconda relativa alla storia in senso stretto e la terza relativa al ruolo dell’autonomia umana.

Una lezione molto interessante che è stata anche oggetto di dialogo e dibattito con i sacerdoti e laici presenti in teatro.

Presenti anche Don Gianluca Pelliccioni, direttore della Scuola di Formazione Teologica diocesana ed insegnante di teologia fondamentale e il nostro Vescovo Carlo Bresciani.

Don Gianluca ha sintetizzato l’attività della scuola. In 45 anni ha formato 1500 allievi e ha raggiunto le sessanta iscrizioni nello scorso anno accademico. Una scuola nata per fare pastorale e che non si occupa soltanto di attività didattica. Don Gianluca ha anche ricordato l’operato di Padre Giuseppe Crocetti, storico docente della scuola e di Camilla Vitali, altro pilastro storico della scuola e per anni collaboratrice parrocchiale nella Parrocchia Gran Madre di Dio di Grottammare.

Ad annunciare l’apertura dell’Anno Accademico è stato il nostro Vescovo Bresciani: “La scuola di formazione teologica ci aiuta a capire la nostra fede e a comprendere quello che il Signore ha da dire a noi”, così il nostro Vescovo che ha fatto riferimento al senso della presenza del fedele nella Chiesa e al senso di responsabilità della fede nel contesto in cui siamo. “Abbiamo bisogno“, ha concluso il Vescovo “come cristiani, di conoscere meglio la ricchezza del dono di Dio“.

Dopo il momento di preghiera e di benedizione, vi è stata la consegna dei diplomi di cultura teologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *