La vita di don Vittorio Massetti sbarca nelle scuole

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – Quella di Giulia Ciriaci e Ascenza Mancini è diventata una vera e peopria missione di vita. Infatti, le autrici del volume L’amore che guarisce, che racconta il percorso spirituale di don Vittorio Massetti, a due anni dalla pubblicazione avvenuta nel 2016, si sono messe in gioco affinché questo importante personaggio della nostra San Benedetto possa essere conosciuto dalle giovani generazioni. Per tale motivo hanno realizzato il progetto Quando il bene diventa virale, che proprio in questi giorni sta sbarcando in molte scuole del territorio, secondarie di primo e secondo grado (medie e superiori). Certamente, proporre nella scuola laic(ist)a come modello un sacerdote è una scelta a suo modo coraggiosa e innovativa, come le autrici ben sanno. Tuttavia il progetto, strutturato secondo i principi e le finalità educative che il contesto scolastico richiede, non ha nulla da invidiare a tanti altri progetti che normalmente vengono proposti in ambito didattico. Giulia e Ascenza si rivolgono in particolare ai docenti di Lettere, di Arte e Immagine, di Tecnologia e di Religione Cattolica i quali dovranno, se accetteranno di svolgere il progetto, aiutare i ragazzi nella conoscenza della figura di don Vittorio e nella relativa produzione di materiale didattico che potrà essere condiviso su facebook e su istagram, in particolare sulla pagine appositamente dedicate al progetto che hanno lo stesso nome del libro. Una copia del volume sarà consegnata ai docenti e a gruppi di 6/7 ragazzi che avranno così la possibilità di avvicinare la figura del sacerdote sambenedettese. Nelle intenzioni delle autrici, gli alunni avranno modo di recuperare l’identità territoriale come “peculiarità” con cui aprirsi ad una cittadinanza globale, di conoscere aspetti e processi essenziali della storia del nostro ambiente nelle scoperta che la solidarietà e l’altruismo sono valori attuali e educativi, di sapersi coinvolgersi in una discussione in cui argomentare la propria idea e, infine, di giungere a delle  riflessioni e a delle considerazioni sulla base delle idee acquisite ed espresse in classe. Accanto a questi obiettivi trasversali, ogni docente potrà verificare il raggiungimento degli obiettivi specifici propri di ogni singola materia. Al progetto è abbinato il concorso Come un sasso nell’acqua: i vari contributi realizzati dai ragazzi saranno messi in rete e i due che riceveranno più like riceveranno in palio di 400€. Il titolo del concorso prende spunto dalla certezza che il bene sia virale, per usare un’espressione oggi tanto in voga, si diffonda per sua stessa natura, riuscendo a raggiungere tante persone anche a distanza di tempo, proprio come è accaduto a Don Vittorio Massetti.

Per dare la propria adesione e ricevere libri in omaggio oppure per richiedere l’intervento delle autrici

Email:
giuliaciriaci@hotmail.com
ascsera@libero.it

Cellulare e WhatsApp:
349-2684169 (Giulia Ciriaci)
347-0656036 (Ascenza Mancini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *