Consiglio Grottammare, conti più leggeri con le partecipate

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Il Consiglio approva a sola maggioranza il bilancio consolidato dell’esercizio finanziario 2017 – 10 i sì di Solidarietà e partecipazione, 5 i no di M5stelle (1) e Città Unica-Centro destra unito (4) –. Il punto apriva l’ordine del giorno dei lavori che si sono svolti ieri, giovedì 27 settembre.

L’approvazione del bilancio consolidato è un adempimento previsto dalla nuova contabilità degli enti locali introdotta lo scorso anno. Si tratta di un bilancio che tiene conto anche delle risultanze economiche e patrimoniali delle “partecipate” del Comune. Tali enti sono individuati sulla base di determinati requisiti normativi e sarebbero: CIIP spa, ATA Rifiuti, Piceno Consind e Fondazione Pelagallo (sulla quale il Comune esercita il controllo attraverso l’espressione di 3 membri su 4). Dall’operazione di consolidamento è emerso un miglioramento sia dello stato patrimoniale, che del risultato di esercizio di gruppo che da -102.887,63 (2016) passa nel 2017 a -42.229,50 €. Questo significa che le “partecipate” hanno avuto un apporto positivo a livello di gruppo.

Il secondo punto all’ordine del giorno prevedeva l’elezione dei componenti di competenza del consiglio comunale della Consulta comunale per la disabilità, che rappresenteranno nell’Assemblea la maggioranza e la minoranza. Sono stati proposti ed eletti, rispettivamente,  Jonathan David Chiappini (Solidarietà e partecipazione) e Maurizio Pasquali (Città Unica-Centro destra unito).

I lavori dell’assise si sono conclusi con l’elezione dei componenti della commissione per la formazione degli elenchi dei giudici popolari della Corte d’Assise e della Corte d’Assise d’Appello, adempimento legato al recente rinnovo dell’amministrazione comunale. Gli eletti sono Alessandra Manigrasso (M5Stelle) e Cristina Baldoni (Solidarietà e partecipazione).

Come le precedenti, la seduta è visibile dall’archivio on line della pagina “Comune di Grottammare” di YouTube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *