Aurora Picena e L’Opera al Paese Alto: grandi consensi per entrambi gli eventi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 19 agosto 2018 alle ore 5,30, la Città di San Benedetto del Tronto ha salutato l’alba con il concerto “Aurora Picena”. A partire dalle ore 5 un pubblico foltissimo si è concentrato sulla battigia antistante la concessione balneare numero 13.

Si è esibito in maniera sublime il Quartetto d’archi “Vivaldi”, composto dai docenti dello storico istituto musicale sambenedettese (Piergiorgio Troilo e Paolo Incicco violini, Emiliano Finucci viola e Daniela Tremaroli violoncello).

Bellissimo e gradevolissimo il programma: in apertura il Preludio della “Traviata” di Verdi, a seguire “Water Music” di Haendel, il concerto per due violini e violoncello in re minore di Vivaldi, una suite sul “Rigoletto” di Verdi e l’Overture e l’Entracte di “Carmen”. Infine una serie di brani composti e arrangiati dai musicisti del quartetto, tutti bellissimi e la consueta chiusura con “Nuttata de Luna”, vero e proprio inno della città.

Alle 21,30 lo spettacolo è proseguito al Paese Alto, in una Piazza Piacentini gremita all’inverosimile per l’esecuzione della riduzione per cantanti, quartetto, pianoforte, ballo e voce narrante della “Carmen” di Georges Bizet.

Bravissimi ed appassionati interpreti dell’Opera sono stati nel ruolo di Carmen il soprano Patrizia Perozzi, di Don Jose’ il tenore Dario Ricchizzi, di Escamillo il baritono Alessandro Battiato e, nei panni di Micaela, il soprano Agnese Gallenzi.

Le musiche sono state superbamente eseguite dal Quartetto d’archi “Antonio Vivaldi”, che si è confermato una vera eccellenza musicale della città, accompagnati al pianoforte dal maestro concertatore Davide Martelli, mentre tutte le coreografie sono state eseguite dal corpo di ballo “Spirito Latino” che ha visto come interpreti il coreografo Tommaso Clementi e Valentina Sopranzi. Adattamento, narrazione, costumi (tutti rigorosamente originali) e regia a cura del musicologo Paolo Santarelli, il quale ha accompagnato il pubblico nella vicenda storico-musicale introducendo i vari momenti dell’opera.

Una serata contraddistinta da musica, colpi di scena e forti passioni che hanno tenuto i numerosissimi spettatori intervenuti con il fiato sospeso: un evento musicale di qualità in uno scenario suggestivo che ha coinvolto emotivamente il pubblico, come dimostrato dai numerosi applausi a scena aperta che hanno scandito tutti i momenti dello spettacolo.

Un sentito ringraziamento per la realizzazione dei due spettacoli va rivolto al Comune di San Benedetto del Tronto, in particolare al Sindaco Pasqualino Piunti e all’Assessore alla Cultura Annalisa Ruggieri che hanno voluto fortemente i due eventi e che sono stati supportati nella loro realizzazione dal Consiglio di Amministrazione del Vivaldi composto dal Presidente Francesco Romano, dalle Consigliere Paola Olivieri e Claudia De Angelis e dal Direttore Amministrativo Antonio Rosati; al Ristorante il Pescatore della famiglia Calvaresi, che ha messo a disposizione la struttura, la corrente elettrica ed il servizio d’ordine per il concerto all’Alba; all’ Associazione Culturale “Amici del Paese Alto”, in particolare a tutti i membri del Consiglio Direttivo (Presidente Italo Giuliani, Vice Presidente Alfredo Amadio, Segretario Vincenzo Rossi, Cassiere Guido Cantalamessa, Consiglieri Nazzareno Pomili, Alessandro Traferri e Sigismondo Gaetani), senza la cui preziosa collaborazione non sarebbe stato possibile realizzare la “Carmen”; infine all’Associazione culturale “Incontri d’Opera” che ha curato nella parte artistica la realizzazione dell’opera lirica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *