Monteprandone, Madonna delle Grazie: è festa nel convento francescano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Anche quest’anno, come ogni anno, la comunità monteprandonese si stringe intorno alle festa tradizionale in onore della Madonna delle Grazie, organizzata dall’associazione “San Giacomo della Marca e S.Maria delle Grazie”, presieduta da Nerio Fares. Domenica 19 agosto, infatti, il clou dei festeggiamenti con le Sante Messe alle 7 – 8:30 – 10 – 11:30 – 17 e 18:30. Durante la giornata sarà possibile ricevere l’indulgenza plenaria. Al termine di ogni messa sarà impartita la benedizione del bambini, delle donne incinte e di quelle che desiderano un figlio presso la Cappella di San Giacomo. La messa delle 18:30 sarà celebrata in forma solenne, seguirà la processione con l’immagine della Madonna delle Grazie. Dalle 21:30 la festa in piazza con la sfilata di moda organizzata da Armonia e Contrasti Parrucchieria. A conclusione, alle ore 22, 30, finalissima del “TALENT Show”.

Domenica mattina dalle 9:30 è inoltre previsto il Raduno delle Ferrari ed auto d’epoca e il giro turistico per le vie del paese.

La festa della Madonna delle Grazie è un appuntamento che unisce sacralità, divertimento e gastronomia tipica della terra di S.Giacomo della Marca, molto sentita ed attesa dalla comunità. Il ricavato della festa ricavato sarà destinato alla manutenzione del Santuario.

Le origini.

22 agosto 1449. Una data che segna per sempre il territorio a sud di Ascoli Piceno e prospiciente il mare Adriatico. San Giacomo della Marca chiede ed ottiene da da papa Nicolò V l’edificazione d un conventino nella sua città natale. Il Papa concede il permesso di costruirlo, ratificando la decisione con la bolla inviata da Fabriano. La comunità di Monteprandone era così autorizzata a costruire a proprie spese, il convento e la Chiesa con il titolo di S. Maria delle Grazie, come da richiesta avanzata e fortemente sostenuta dal Santo.

Il convento fu costruito nel folto di una vasta selva: intorno alla metà del 1500 sorse l’attuale chiesa e a nord fu costruito un convento più grande.

In una delle due cappelline interne, vi è custodita una piccola terracotta policroma raffigurante la Madonna delle Grazie. Il quadretto (40x32cm) fu donato al santo dal Cardinale Francesco della Rovere nel 1468 o 1469. San Giacomo lo portò religiosamente da Roma e lo lasciò al convento del suo paese. La Madonna delle Grazie, famosa per i molti miracoli, fino al 1826 è stata esposta sull’altare maggiore della chiesa. Nel 1953 è stata traslata in una cappella ad essa dedicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *