Montelparo è stata per due giorni crocevia di cultura, musica e medicina

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTELPARO – Una “due giorni” di grandi emozioni a Montelparo: cultura, musica, arte e medicina in una simbiosi davvero eccezionale! Tale si è rivelato il “Piccolo Festival di Musica, Letteratura e Medicina: guardare alla cura con gli occhi dell’arte”.Organizzato da Marco Marziali, medico immunologo, e Francesca De Seta, con la partecipazione attiva dell’amministrazione Comunale di Montelparo, dell’Associazione Culturale “Il Murello” (nella persona del presidente Giuseppe Mariucci), dell’Associazione Giovanile “Il Chiostro” e del Comitato di “Sant’Antonio Abate”, l’evento si è rivelato un vero successo!

“Sappiamo che esiste una grande quantità di dati che
dimostra come la musica e le arti più in generale possano
rappresentare un elemento importante della cura….” Da
quest’affermazione parte il progetto che ha portato a
Montelparo, nei pomeriggi dell’8 e 9 agosto 2018 presso la
restaurata Chiesa dei Santi Pietro e Silvestro (concessa con
molta sensibilità dal Priore-Parroco Agostino Maiolini in
quanto, oramai, questo è l’unico “approdo” per ogni attività
religiosa e culturale salvato dalla violenza del recente sisma!)relatori di altissimo livello e profilo.

Questi temi sono stati affidati a un gruppo di professionisti di altissimo profilo quali:
-Maria Teresa Palermo, musicoterapista e flautista (“Musica,
Medicina e letteratura: arti a confronto”);
-Marco Marziali, immunologo e scrittore (“Musica e citochine.
Dall’effetto Mozart all’effetto Chopin”);
-Gabriella La Rovere, Medico, autrice teatrale e scrittrice
(Alice e altre storie, ovvero come racontare la malattia
mentale”);
-Filippo Cruciani, Oculista, scrittore e autore teatrale
(“Oftalmologia e letteratura”);
-Maria Giuseppina Palmieri, Neurologa (“Musica, visione e
movimento”);
-Michela Ribersani, Ematologa (“La cura di sé”);
-Francesca Ascenzi, Restauratrice (“Prendersi cura dell’Arte”).

Il legame che univa tutto queste argomentazioni medico-
culturali è scaturito in un premio che, istituito da Marco
Marziali all’indomani della pubblicazione di un suo romanzo,
“La quarta ballata”,era rivolto ad un giovane pianista che avesse in repertorio di esame la “Ballata in Fa minore op. 52 di F. Chopin (meglio conosciuta come “La quarta Ballata” appunto). Il premio viene consegnato al conservatorio di Santa Cecilia di Roma nell’ambito della rassegna “Alziamo il volume”.
I vincitori sono invitati a tenere un concerto proprio a
Montelparo durante il “Piccolo festival” ampiamente illustrato
sopra! Per l’edizione 2018 sono stati premiati i pianisti:
-Davide Martelli che ha eseguito al pianoforte, al termine
della prima serata, pezzi di Bach, Listz, Wagner e Chopin;
-Davide Leo che ha eseguito al pianoforte, al termine della
seconda serata, Chopin (Notturni e “La Quarta Ballata”).
Questo premio nasce per ricordare Mario Marziali, musicista
montelparese, che ha dedicato tutta la sua vita alla diffusione
della cultura musicale nel territorio.
Ha compreso perfettamente l’importanza di questo evento
Rai 3 Regionale delle Marche che era presente con due inviati
per la registrazione della prima serata per mandarla poi in
onda nel telegiornale della Marche delle ore 14,00 del giorno
successivo!
A tutti gli appuntamenti era presente il Sindaco di
Montelparo, Marino Screpanti. Al Presidente dell’Associazione
Culturale “Il Murello”, Giuseppe Mariucci, è toccato il gradito
compito di consegnare, in questi due pomeriggi di grande contenuto culturale, ai vincitori gli ambiti attestati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *