FOTO Acquaviva, un grande successo la XXXI edizione di Sponsalia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

 

ACQUAVIVA PICENA – Ad Acquaviva Picena si è conclusa con successo la XXXI edizione di Sponsalia, la rievocazione storica, tra le più importanti delle Marche, che ha reso Acquaviva conosciuta nel mondo. L
a rievocazione storica si è svolta nei giorni 2, 3 e 5 agosto, la prima serata è stata dedicata al fidanzamento di Forasteria degli Acquaviva e Rainaldo dei Brunforte con conseguente lettura della dote e del corredo della ragazza.
In seguito davanti ai numerosi presenti si sono svolti diversi spettacoli, tra i quali l’esibizione dei tamburini del Palio del Serafino di Sarnano, accompagnati dai figuranti e dall’assessore Luca Piergentili. In accordo con il cav. Nello Gaetani, presidente del Palio del Duca, si è rinnovato il gemellaggio con Sarnano, connubio che va avanti tra i due paesi dal 1988. Un ringraziamento per la presenza del corteggio storico anche al gruppo di San Severino Marche e Tortoreto. Inoltre in piazza del Forte si sono esibite le ragazze della scuola di danza La Koreutica di Acquaviva Picena della dott.ssa Maria Luigia Neroni, la Compagnia Teatro del Giardino di Fabio Di Cocco di Guardiagrele e lo spettacolo di fuoco del gruppo Toi Hai di fama internazionale. La seconda serata ha visto il matrimonio tra i due giovani Forasteria, impersonata da Emilia Petruzzi e Rainaldo impersonato da Nicholas Di Donato e le gare tra i due rioni Aquila e Civetta. Il Palio disegnato da Willy Pontin di Noale, Venezia, quest’anno se lo è aggiudicato il rione Civetta dai colori giallo nero.
Il 5 agosto si è svolto in Fortezza il Banchetto Nuziale Medievale, preparato dal ristorante “La dimora di bacco” di Monteprandone dello chef  Emidio Mistretta che ha deliziato i commensali con pietanze squisite, uniche e ricercate, l’impeccabile servizio a tavola si è svolto in costume d’epoca. Il banchetto è terminato con fumo e giochi di luce e la simulazione del suggestivo incendio della Fortezza. Durante la serata è stata insignita del titolo di Cavaliere di Sponsalia con relativa consegna della statuetta di Cesare D’Antonio, la signora Anna Marini che ha realizzato l’abito di Forasteria 2018 e che da oltre vent’anni collabora con il Palio del Duca, la signora Anna è inoltre la realizzatrice degli abiti della Quintana di Ascoli Piceno e di altre numerose rievocazioni. Presenti circa duecento commensali domenica 5 agosto in Fortezza, tra i quali tutta l’amministrazione comunale di Acquaviva guidati dal sindaco Rosetti, inoltre ha partecipato anche il consigliere Regione Marche Fabio Urbinati, il direttore generale della Banca del Piceno Franco Leone Salicona, il vice presidente Censori e il presidente Aldo Mattioli che quest’anno ha rivestito i panni del Duca Rinaldo degli Acquaviva.

 

Patrizia Neroni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *