Parrocchia San Filippo Neri: dammi un cuore che ascolta!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Emma de Cosmis

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 28 ragazzi delle medie  della parrocchia di San Filippo Neri accompagnati da un’equipe di educatori, animatori e due sacerdoti, Don Gabriele e Don Giuseppe, hanno sperimentato una settimana di vita comunitaria a “Casa Gioiosa” di Montemonaco dal 24 giugno al 1 luglio.

La tematica affrontata è stato il Cammino dell’Esodo, visto come immagine del cammino di fede del credente che, in ogni fase della sua vita apre il cuore all’ascolto: ognuno di noi è chiamato ad  ascoltare la propria vita fatta di sentimenti, emozioni, idee, relazioni e desideri.

La guida di questo viaggio è stata Mosè e con lui sua sorella Miriam che ogni giorno ci ha invitato a ballare un passo speciale: il passo della speranza, della fiducia, della libertà, del perdono, dell’amore e della vittoria creando alla fine una danza davvero unica!

Le varie attività, sempre originali e divertenti, non sono mai mancate nonostante il tempo un po’ incerto. I ragazzi si sono messi alla prova nelle diverse escursioni. La più grande quella dell’Infernaccio ma anche durante la camminata notturna della prima serata e quella verso Santa Maria in Pantano, un momento che nessuno di noi dimenticherà facilmente: grazie alle difficoltà incontrate lungo il percorso abbiamo sperimentato il vero significato della parola FIDUCIA, verso Dio, verso chi ci stava guidando e verso i nostri compagni perché è proprio vero che l’unione fa la forza, da soli e senza aiutarci l’un l’altro non saremo potuti arrivare alla meta.

Non sono stati da meno i momenti di preghiera e di riflessione come le lodi mattutine ammirando l’alba per noi educatori e animatori, i vespri che tutti insieme abbiamo pregato al tramonto, il momento della veglia, dove ci siamo messi in ascolto del fuoco, simbolo che ci ha accompagnati durante tutta la giornata e la celebrazione del giovedì riservata alle confessioni.

Il bello di ogni campo scuola è la possibilità di stringere nuove amicizie e rafforzare i legami già esistenti, superando tutti insieme le difficoltà, i momenti di paura, di sconforto e di rabbia che di certo non sono mancati,  scoprendo nello steso momento tante qualità positive di chi abbiamo accanto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *