Montelparo: conosciamo l’Azienda “Mercuri Francesca” di Umberto e Fabio Vespasiani

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – Vogliamo riferire oggi di un’altra “perla” d’iniziativa agricola che insiste nel territorio di Montelparo: l’Azienda “Mercuri Francesca” di Umberto e Fabio Vespasiani.
Ci siamo addentrati personalmente con loro in questo splendido ambiante rurale e siamo rimasti stupefatti di come, un lavoro tanto duro che richiede un’assidua presenza, li possa rendere così felici e soddisfatti! Una lunga chiacchierata con il sorriso costantemente in bocca: Umberto ci ha trasmesso serenità e fiducia nel futuro!
E’ questa una storia d’amore e di attaccamento alla propria terra di una intera famiglia.
Una vita dedicata all’insegnamento di Babbo e Mamma: lettere, Abramo Vespasiani, e francese, Francesca Mercuri (da cui il nome dell’azienda!). Abramo Vespasiani, e non è da trascurare, ha ricoperto anche per quindici anni la carica di Sindaco del Comune di Carassai.
Mamma Francesca eredita dal babbo (che aveva quattordici fratelli!) 15 ettari di terreno a Montelparo sulle rive del fiume Aso (ai confini con Montalto delle Marche) e 4 ettari in Contrada Cortaglie sempre di Montelparo!

Fino al momento della pensione di Abramo e Francesca, perciò, non si pensava assolutamente a un impegno diretto in agricoltura! Solo brevi periodi estivi vedevano un qualche loro piccolo impegno e solo con la frutta. I ragazzi poi erano duramente impegnati con gli studi fino all’università.

Poi la svolta!

Dal 2008 tutta la famiglia si getta con ardore in queste loro terre credendoci fortemente: oltre alle piantagioni di frutta, iniziano ad occuparsi anche di ortaggi.

E il loro impegno, fin da subito, è quello di produrre frutta a basso impatto ambientale dedicandosi a frutti rari e dimenticati come pesche, albicocche, susine, meloni, e ortaggi antichi, come pomodori, lattuga ed altre verdure! Ventidue varietà di pesche, sei varietà di susine, sei varietà di albicocche, cinquanta varietà di pomodori (tra cui vecchie qualità ognuna con una sua storia e, nella maturità, di vari colori: neri, verdi, gialli, arancioni, rossi; ma anche di varia provenienza: Cuba, Giappone,.….), zucchine, lattuga, melanzane, peperoni, composte, succhi di frutta; tutte coltivate con l’utilizzo delle tecniche agricole della lotta integrata.

La frutta è notevolmente più dolce di quella della “grande distribuzione”! Quella dell’Azienda Mercuri è di calibro disomogeneo (anche piccole) ma, non essendo trattate, possono essere mangiate senza sbucciarle non rinunciando, così a sapore, prodotto, fibre e vitamine. Come dicono loro stessi: -“La nostra frutta è più … felice!”.

L’Azienda è situata lungo la Strada Provinciale 104 Valdaso (Contrada Coste Celestiale) sotto le colline di Montelparo, proprio lì dove, “l’amato fiume Aso”, fa una curva verso sud prima di risalire, esattamente presso l’Azienda Agricola Mercuri.

La scelta di coltivare frutta di specie rare e dimenticate, differenziandosi totalmente dalla grande distribuzione che insegue, appunto, calibri, aspetto e conservabilità, è stato il volano del loro successo.

Hanno riscoperto varietà antichissime (reimpiantandone le sementi) e molto particolari grazie ai cosiddetti contadini custodi che operano per la tutela delle biodiversità agricole. Il loro obiettivo è quello del recupero e della coltivazione di specie e varietà delicate e preziose, esposte al rischio di estinzione.

Di tutto questo si sono accorti, prima, i Grandi Chef che hanno dato spazio a questi prodotti tra le prelibatezze della loro cucina. In seguito anche le grandi reti televisive si sono talmente incuriosite di questo successo da “infilarsi” spesso in queste nostre terre montelparesi per i loro programmi televisivi di livello nazionale dedicati all’agricoltura! Ed ecco arrivare Rai 1 (Linea Verde), Rai 3 Marche, Rete 4 Mediaset (ricette all’italiana) ed altre ancora!

A questo punto ci sentiamo anche noi di definire l’impegno dell’Azienda Mercuri quale “Agricoltura Eroica” (come da loro stessi sottolineato): eroica per la salvaguardia delle biodiversità, delle specie vegetali che rischiano di soccombere alle esigenze di vendita moderne, ma eroica anche per le difficoltà derivanti dall’impervietà dei poderi o per le difficili condizioni climatiche!

L’Azienda cura la vendita dei propri prodotti nella zona di produzione (Montelparo- Contrada Coste) e in un negozio sito ad Amandola. Effettua anche, con propri mezzi, la consegna dei quantitativi necessari a ristoranti e negozi.

Siamo felici di aver raccontato ancora una volta le storie e il lavoro di queste eccellenti, e ai più sconosciute, iniziative dei nostri territori: buon lavoro ragazzi e avanti con orgoglio, impegno e … molto, molto coraggio!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *