31° Ragnoliade, Parrocchia Sacra Famiglia, domenica 8 luglio sarà celebrata la S. Messa dell’atleta

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
bty

DIOCESI – La 31° Ragnoliade è alle porte ed il programma è stato ufficializzato dutante la conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente asd “Amici della Ragnoliade” Nicola Mozzoni, il tesoriere Avis San Benedetto del Tronto Marco Foglia, il Sindaco della città Pasqualino Piunti, il consigliere comunale e presidente della commissione cultura Rosaria Falco con il presidente del Comitato di quartiere Ragnola Giovanni Procacci.

Nicola Mozzoni introduce la manifestazione più longeva di Ragnola, descrivendola “un’occasione per il benessere dei bambini. Sempre più immersi nel mondo digitale, la Ragnoliade li invita a riscoprire il reale, l’entusiasmo e le emozioni del rapporto con l’altro. Non solo giochi quindi, ma grande occasione di socializzazione. All’intrattenimento sportivo, si affiancherano tre serate con stand gastronomici e musica dal vivo, dal 18 al 20 luglio, presso piazza sacra Famiglia. Un grazie caloroso al supporto degli sponsor, dei collaboratori, del parroco don Francesco, dei Presidi dell’Isc Sud prof. Ado Evangelisti e dell’Isc Centro prof. Laura d’Ignazi che hanno condiviso la finalità della Ragnoliade ed hanno promosso la partecipazione attiva agli studenti delle scuole.”

Gli fa eco il tesoriere dell’Avis che sottolinea come “la manifestazione sia un momento elevato in cui sport e aggregazione si realizzano. La partnership, nata 3 anni fa, si consolidi e sia il fiore all’occhiello delle attività sostenute dall’associazione che raccoglie i donatori di sangue. A tal proposito, il trend prosegue positivo, ma non ci stanchiamo di promuovere la donazione, soprattutto in estate, quando la richiesta aumenta. A rafforzare la collaborazione, sabato 21 luglio, durante la cerimonia di premiazione, verrà consegnato il premio Fair Play Avis.”.

Il Sindaco di San Benedetto del Tronto, Pasqualino Piunti, elogia il ruolo virtuoso del quartiere Ragnola, quale cerniera ideale tra la città e la popolosa periferia di Porto d’Ascoli. Un plauso all’associazione, che porta avanti una tradizione lunga 31 anni, ed al comitato di quartiere che incentiva forme di gratuità sociale, di cui la Ragnoliade è una sintesi. La Consigliera Falco sottolinea che condivide l’esperienza formativa in un’ambiente sano e che quest’anno è partecipe anche in veste genitoriale (avendo iscritto la figlia alle competizioni).

Il presidente del comitato di Quartiere Ragnola Giovanni Procacci sintetizza la Ragnoliade come l’anima del quartiere, in cui formazione umana e sociale si affiancano, si arricchiscono ed esaltano.

I piccoli atleti dai 6 ai 14 anni (nati tra 2004 ed il 2012) si sfideranno dall’ 8 al 20 luglio, nelle discipline della corsa veloce, salto in lungo, staffetta a squadre presso la pista di Atletica Leggera, calcio maschile e volley femminile presso il campo parrocchiale della Sacra Famiglia, intitolato a Domenico Mozzoni. La fiaccolata tedoforica per le vie della città ha preceduto i giochi e ha anticipato l’accensione del tripode, in programma sabato 7 luglio presso la pista di Atletica Leggera, durante la sfilata inaugurale. I giochi si concluderanno nello stesso luogo sabato 21 luglio dalle ore 21 con la cerimonia di premiazione e di chiusura. La novità si preannuncia per domenica 15 luglio, quando presso il campo di atletica leggera di Via Sgattoni, si svolgerà una nuova competizione a squadre: la Spider Race, con il supporto degli scout locali. Si tratta di una gara ad ostacoli, in cui bambini e ragazzi si metteranno alla prova come singoli e come gruppo. La gara sostituirà di fatto i castelli di sabbia.

Il tema scelto per il 2018 è la Compagnia del Ragno prendendo spunto dalla fondazione e dalla posa della prima pietra della Chiesa Sacra Famiglia di Ragnola, che festeggia 50 anni. Anche se sono cambiati i tempi ed i sacerdoti, da quel giorno si è costituita una comunità ogni giorno apre le braccia ed accoglie. La Ragnoliade, che è nata con il primo parroco, don Franco Iaconi, condivide la vocazione dello stare insieme e del gioco sportivo con gioia.

“La compagnia del ragno ancora una volta si avvicina al nostro quartiere” – dichiara l’attuale parroco di Ragnola – “Sono 31 anni che l’estate si anima con centinaia di bambini e ragazzi. Il Campo di atletica si riempie di giovani sportivi, spettatori e la piazza antistante la chiesa Sacra Famiglia, con il campetto, diventano il luogo di momenti indimenticabili per 20 giorni. Genitori, parenti amici e animatori vedono giocare i bambini esultando per le vittorie e consolando per le sconfitte. Veder gioire e divertire tanta gente ogni sera è veramente una cosa bella. La compagnia è ciò che ci anima, lo stare insieme e ciò che ci spinge ogni anno ad organizzare questa bella manifestazione. Quest’anno in modo particolare ricordiamo i cinquant’anni di fondazione della parrocchia. Si racconta che la struttura non è tutto e contano solo le persone, è vero, senza di queste sarebbe un mortorio. Bisogna però riconoscere che la Parrocchia Sacra Famiglia, con i suoi impianti sportivi e gli spazi aperti, da cinquant’anni e divenuta il punto di riferimento di tutta la comunità; senza questi non ci sarebbe Ragnoliade. Dobbiamo allora ringraziare tutti i parroci che hanno voluto questa chiesa e la struttura che la compone. Dal primo, don Mario, era i 1967, al secondo, Don Franco che insieme ad alcuni volenterosi hanno creato i giochi, poi Don Osvaldo che ha continuato questa bellissima iniziativa, ed infine al sottoscritto che con gioia benedice e saluta tutti i partecipanti. Nel Giubileo parrocchiale tutti vivano una bella Ragnoliade nella compagnia del ragno. Da parte mia un caloroso saluto e una benedizione dal cielo per gli atleti e i partecipanti. Buona compagnia”.

A ribadire la centralità della comunità in cammino, domenica 8 luglio alle ore 18.30, presso il piazzale della chiesa parrocchiale Sacra Famiglia, sarà celebrata la S. Messa dell’atleta, con la benedizione delle squadre e dei partecipanti in divisa e delle rispettive famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *