Padre Agostino Maiolini ha benedetto la prima pietra della “Cittadella della Salute” intitolata a Padre Pio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – Grandi soddisfazioni continuano a giungere per i parrocchiani di San Michele Arcangelo di Montelparo e di San Pietro Apostolo di Madonna del Lago di Montalto Marche!

Il loro Parroco, padre Agostino Maiolini, è stato tra i protagonisti della posa della prima pietra, a Dràpia, della “Cittadella della Salute” intitolata a Padre Pio per un progetto curato dall’architetto Luciano Messina.

Di fronte a centinaia di fedeli, lunedì 28 maggio 2018, presenti a Dràpia è stato lui stesso a benedire la pietra!

Qui a Dràpia, appunto, in provincia di Vibo Valentia in Calabria sorgerà questo complesso che curerà i bambini malati di tumore. Tutto questo grazie a una persona che le nostre due parrocchie hanno conosciuto bene recentemente: Irene Gaeta, figlia spirituale di Padre Pio e fondatrice dei discepoli del Santo di Pietrelcina.

A lei, quattordici anni fa, Padre Pio sarebbe apparso per chiederle di realizzare «un santuario, un ospedale pediatrico, un centro di ricerca, un villaggio per i sofferenti». La zona indicata da Padre Pio, sconosciuta a Irene, venne subito riconosciuta dalla stessa quando, grazie a un amico calabrese, si trovò a visitarla: una pianura ricca di ulivi nel comune di Dràpia. A pochi chilometri da Tropea, in provincia di Vibo Valentia.

L’evento considerato miracoloso portò alla conseguente fondazione de “I discepoli di Padre Pio”, l’associazione che per anni ha portato avanti il progetto di realizzazione del grande complesso.

La posa della prima pietra è avvenuta in contrada Vento.

Tra gli intervenuti, oltre ad Irene Gaeta e al Vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea Luigi Renzo, l’architetto Messina, il Presidente della Regione Calabria Mario Oliviero, l’Assessore Regionale Michele Mirabello, il Direttore Generale del Ministero della Salute Marcella Marletta, il Sindaco di Dràpia Antonio Vita e il nostro Padre Agostino Maiolini, Padre Spirituale di Irene Gaeta!

E le parole lette dal Vescovo durante l’omelia (“In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”) sono sembrate essere la sintesi di ciò che si è vissuto durante la cerimonia!

In questo contesto è stato molto significativo, e motivo di grande orgoglio anche per tutti i parrocchiani, il fatto che sia stato consegnato a Padre Agostino  un attestato proveniente nientemeno che dal Vaticano, datato 28 maggio 2018, con il quale “Sua Santità Francesco, in occasione della posa della prima pietra della Cittadella di Padre Pio a Dràpia, imparte di cuore la Benedizione Apostolica a Padre Agostino Maiolini SDS, ai suoi collaboratori e a tutti i membri dell’Associazione I Discepoli di Padre Pio e invoca per tutti una speciale effusione di lumi e doni dello Spirito Santo e la materna protezione della Beata Vergine Maria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *