Cossignano: fiorire è accogliere

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

COSSIGNANO – Per chi ama i fiori, la primavera è sicuramente il momento più atteso per cominciare ad occuparsi dei propri boccioli.
Per chi ama anche Cossignano, è giunto il momento di colorare con i fiori tutto il borgo. E’ questa la nuova campagna di sensibilizzazione alla cultura del verde come elemento di decoro lanciata dall’Amministrazione comunale in occasione del mese di aprile. “Per essere più bella e accogliente Cossignano ha bisogno anche della tua attenzione” e per questo l’Amministrazione invita tutti, nella stagione primaverile ed estiva, ad abbellire con fioriere da parete esterna, da finestra e da balcone. I fiori sono importanti perché capaci di donarci splendide sensazioni non solo alla vista ma anche allo spirito, poiché in grado di rallegrarci e vivacizzare qualunque contesto. Si ricorda che Cossignano per il terzo anno consecutivo si è iscritto al concorso nazionale “Comuni fioriti” organizzato da Asproflor (ASsociazione PROduttori FLORovivaisti) in collaborazione con l’ATL Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola. Scopo del concorso è premiare le Amministrazioni che si impegnano attivamente nel miglioramento del quadro di vita quotidiano, sia direttamente arricchendo e perfezionando la fioritura e l’aspetto degli spazi pubblici comunali, sia indirettamente stimolando la cittadinanza a fare uno sforzo di fioritura dei giardini, delle case, dei locali pubblici, delle aziende, delle scuole… Nell’edizione “Comuni Fioriti 2017”, il Comune di Cossignano ha ottenuto il riconoscimento di tre fiori su quattro per aver raggiungono risultati evidenti per quantità e qualità delle fioriture, per la cura e interesse delle aree verdi (cura del verde urbano; nuove realizzazioni a verde), tali da sorprendere e stupire il visitatore, ed iniziative originali di animazione e sensibilizzazione sul tema del verde e della qualità degli spazi urbani. Con le nuove misure messe in atto presso le aree pubbliche e il coinvolgimento diretto della Scuola e della cittadinanza, c’è l’ambizione di ripetersi se non addirittura di migliorarsi. Si porta a conoscenza che entro la fine di questo mese di giugno si effettueranno delle ricognizioni fotografiche per monitorare l’avanzamento degli abbellimenti e comunque della cura prestata a migliorare l’accoglienza in contesti urbani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *