Cei: Comitato interventi caritativi terzo mondo, finanziati 131 progetti in 3 continenti con fondi dell’8xmille

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Finanziare 131 progetti in 3 continenti con 18.982.766 euro provenienti dai fondi dell’8xmille Cei. È quanto ha deciso il Comitato per gli interventi caritativi a favore del terzo mondo nell’ultima riunione, tenutasi il 25 e 26 maggio a Roma, presso la sede Cei (via Aurelia 468). La ripartizione dei finanziamenti, riporta CeiNews.it, è così composta: 9.647.116 euro per 52 progetti in Africa; 3.488.007 per 53 progetti in America Latina; 4.997.643 per 25 progetti in Asia; 850.000 euro per 1 progetto in Medio Oriente. Tra i progetti finanziati in Africa, CeiNews ne segnala quattro: in Kenya, un progetto formativo per qualificare funzionari del governo, delle organizzazioni civili e della società nella ricerca di politiche orientate allo sviluppo umano integrale; nella Repubblica Democratica del Congo, sostegno alla ristrutturazione del Centro sanitario di Pata Kibunda, indispensabile per la tutela della salute in una zona rurale, lontana dai grandi centri e da altre strutture sanitarie; in Sud Sudan, la realizzazione di un centro per la promozione della donna e la tutela dei bambini nella diocesi di Juba; in Uganda, potenziamento della struttura educativa di Bukuumi, dove anche le giovani donne – prima escluse – possono accedere ad una istruzione qualificata. Due le segnalazioni che riguardano l’America Latina: in Brasile, la ristrutturazione e il potenziamento della Casa de Betania a Rio de Janeiro, in modo che la struttura possa garantire un’assistenza medica adeguata agli anziani ospiti e a quelli del territorio limitrofo; in Colombia, un progetto per offrire a 400 giovani tra i 13 e i 16 anni, con deficit a livello motorio, visivo, uditivo, cognitivo lieve e personale, delle opportunità per integrarsi a livello sociale, familiare e culturale. In Asia: un progetto in Cina, per la formazione di 140 giovani formatori, che a loro volta possano preparare altre persone sui temi delle metodologie didattiche adeguate ai millennials, dei valori umani fondamentali e delle tradizioni culturali cinesi. Un progetto, infine, in Medio Oriente (Palestina), per l’acquisto e la ristrutturazione di un edificio in Betlemme, da adibire a centro culturale e formativo per i giovani. Dall’inizio del 2018 sono stati approvati 472 progetti, per un valore complessivo accordato di 64.928.214 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *