Festeggiamenti in onore di San Filippo Neri

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 26 maggio con la celebrazione della Santa Messa sono iniziati i festeggiamenti in onore di San Filippo Neri presso l’omonima parrocchia situata a nord della nostra Città. La comunità parrocchiale proseguirà questi momenti di gioia e fraternità fino a domenica 3 giugno.

Venerdì 1 giugno alle ore 21.00 all’interno della chiesa si svolgerà un incontro sul tema “Con i giovani gridiamo la nostra chiamata”. Domenica 2 giugno dopo la Santa Messa si esibirà la fanfara dei bersaglieri “Trentennale Enrico Toti”. Alle ore 19.00 sarà celebrata una Santa Messa per gli anniversari di matrimonio.

Oltre alle celebrazioni ti carattere religioso, sono molte le occasioni di incontro e svago. Sabato 2 giugno alle 15.30 presso il parco D’Annunzio il Centro Sportivo Italiano allestirà dei gonfiabili per i più piccini, mentre alle ore 16.00 ci sarà l’apertura della pesca di beneficenza (si replicherà con lo stesso orario Domenica 3 giugno). Dalle ore 19.30 sarà possibile accedere alla XVIII Sagra maccheroncini, pesce, arrosticini e salsiccia (si replicherà con lo stesso orario Domenica 3 giugno). Alle ore 21.00 ci sarà uno spettacolo musicale (si replicherà con lo stesso orario Domenica 3 giugno). Domenica 3 giugno alle ore 16.00 animazione a cura “Arcanagency fashionart” con “truccabimbi” e “mascotte in piazza”.

Una festa che sia nelle sue manifestazioni religiose che in quelle ricreative esprime il senso della gioia tanto caro a San Filippo, uno dei giganti del cattolicesimo cinquecentesco e membro di quella schiera di santi che rinnovarono la vita della Chiesa dopo il Concilio di Trento. Nato a Firenze nel 1515, si trasferì a Roma dove, già prima di diventare sacerdote, si dedicò ad attività benefiche e assistenziali in favore dei giovani ideando l’oratorio, presso la chiesa di San Girolamo della Carità. Proprio da questa esperienza nacque nel 1575 la “Congregazione dell’oratorio” che dal nome del fondatore e anche detta “dei filippini”. A Filippo Neri si deve anche la riscoperta della pratica del pellegrinaggio alle 7 chiese di Roma, che ancora oggi si svolge due volte l’anno ed è guidato dal sacerdote filippino padre Maurizio Botta. Sono mille i racconti che ci parlano di un santo allegro e gioviale. Celebri le sue espressioni “State buoni… se potete” (che ha dato il nome all’omonimo film di Luigi Magni con Jhonny Dorelli nella parte del Santo) e “Ve possino ammazzà… per la fede!”, caratteristica espressione romanesca, riadattata dal sacerdote in salsa religiosa come “augurio” di martirio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *